L’app Impostazioni non funziona in Windows? Ecco le soluzioni

Mentre molte persone esiteranno e desidereranno che Microsoft non stia lentamente seppellindo il pannello di controllo affidabile, l’app Impostazioni è diventata una funzionalità chiave di Windows. È il trampolino di lancio per controllare il tuo sistema, dall’aggiunta di dispositivi al controllo di utenti e funzionalità di gioco. Se le impostazioni smettono di funzionare, Windows diventa piuttosto disfunzionale.

Quindi, se la tua app Impostazioni è in stallo o semplicemente non si apre in primo luogo, ecco un sacco di correzioni che dovrebbero riportarla in ordine.

Riattiva l’app Impostazioni nell’editor del registro

Chissà perché, ma la tua app Impostazioni potrebbe essere disabilitata, forse sulla scia di un aggiornamento di Windows, o di un bug, o forse perché a un certo punto hai armeggiato nel registro e hai fatto la cosa sbagliata.

Per garantire che l’app Impostazioni non lo è disabilitato, puoi creare una voce dell’Editor del Registro di sistema per esso.

Nel menu Start, digita regedit e apri l’Editor del Registro di sistema. Qui, vai a:

HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Policies\

Fare clic con il pulsante destro del mouse su Politiche, quindi fare clic su “Nuovo -> Chiave” e chiamarlo Explorer.

Quindi, fai clic con il pulsante destro del mouse su un’area vuota nel riquadro di destra, quindi “Nuovo -> Valore DWORD (32 bit)” e chiamalo “NoControlPanel” (senza virgolette).

Impostazioni App non funzionante Nessun pannello di controllo

Fare doppio clic su NoControlPanel e impostare i dati del valore su “0”.

Aggiorna Windows (o ripristina un aggiornamento)

La prima (e probabilmente la più semplice) soluzione è assicurarsi di essere in esecuzione sull’ultima versione di Windows 10 o 11, con tutte le correzioni e le patch pertinenti. Fai semplicemente clic su Start, digita “aggiornamento”, fai clic su “Verifica aggiornamenti” e verifica se ci sono aggiornamenti da installare. Riavvia il PC e verifica se funziona di nuovo.

Al contrario, se hai notato che l’app Impostazioni ha smesso di funzionare da un aggiornamento di Windows, potresti voler ripristinare un aggiornamento di Windows.

Innanzitutto, nella schermata di Windows Update, fai clic su “Cronologia aggiornamenti” e verifica se la data di un aggiornamento recente corrisponde a quando pensi che l’app Impostazioni abbia smesso di funzionare.

Impostazioni App non funzionante Windows Rollback Update 1

In tal caso, scorri verso il basso fino alla fine della cronologia degli aggiornamenti, quindi fai clic su “Disinstalla aggiornamenti”. Cerca l’aggiornamento che ritieni causi problemi, fai clic con il pulsante destro del mouse e fai clic su Disinstalla.

Impostazioni App non funzionante Disinstalla aggiornamento

Riavvia il tuo PC. Se il problema è stato risolto, ottimo! In caso contrario, puoi semplicemente reinstallare nuovamente l’aggiornamento come se installassi qualsiasi aggiornamento di Windows.

Una soluzione semplice

A volte, le soluzioni migliori sono quelle che sembrano troppo semplici per essere vere. Ma in tecnologia, è spesso così. Ecco una soluzione semplice:

  1. Fare clic sul pulsante Start, fare clic con il pulsante destro del mouse sull’icona a forma di ingranaggio Impostazioni, quindi fare clic su “Impostazioni app”.
  2. Infine, scorri verso il basso nella nuova finestra fino a visualizzare il pulsante Ripristina, quindi fai clic su Ripristina.
Impostazioni App non funzionante Impostazioni app di Windows 11 1

Impostazioni ripristinate, lavoro fatto (si spera).

In relazione :  Come abilitare la rimozione rapida delle unità USB su Windows

Modi alternativi per aprire le impostazioni

Se stai solo cercando una soluzione rapida a un’app Impostazioni che si comporta in modo anomalo, la soluzione migliore potrebbe essere provare ad aprirla in un altro modo.

Un metodo è premere Vincita + io per provare ad aprire l’app Impostazioni.

In alternativa, puoi utilizzare le icone della barra delle applicazioni, con il metodo che varia leggermente a seconda della versione di Windows.

In Windows 11, fai clic su nella barra delle applicazioni nell’angolo in basso a destra, quindi su Impostazioni.

Impostazioni App non funzionante Impostazioni di Windows 11 Cog

In Windows 10, fai clic sull’icona Centro operativo nella barra delle applicazioni (il fumetto in basso a destra), quindi fai clic su “Tutte le impostazioni”.

access-windowsapps-folder-location-all-settings

Se questi metodi non funzionano o se non è ancora possibile accedere all’app Impostazioni nel modo normale tramite il menu Start, è il momento di provare qualcosa di un po’ più complicato…

Reinstalla e registra nuovamente le app di Windows

L’app Impostazioni in Windows è conteggiata tra le app Windows integrate ufficiali, quindi reinstallarla (insieme a tutte le altre app di Windows) dovrebbe risolvere tutti i problemi che potresti avere con essa.

correzione-app-impostazioni-di-Windows-10-non-funzionante-reinstallare-app-di-Windows

Per fare ciò, apri PowerShell (digita “powershell” nel menu Start Cerca, quindi fai clic con il pulsante destro del mouse e “Esegui come amministratore”) e inserisci il seguente comando:

Get-AppXPackage | Foreach {Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode -Register "$($_.InstallLocation)\AppXManifest.xml"}

Ciò registrerà e reinstallerà tutte le app di Windows, sperando di riportare l’app Impostazioni (e altre) al pieno funzionamento.

Esegui una scansione SFC

Prima di provare il metodo più elaborato per correggere l’app Impostazioni, ecco un paio di soluzioni rapide che potrebbero fare il lavoro:

  • Scansiona il tuo disco rigido alla ricerca di errori: vai al menu Start, digita cmdapri il prompt dei comandi, quindi digita sfc /scannow
  • In caso contrario, dovresti provare a scaricare il file Risoluzione dei problemi di Windows Update e vedi se questo aiuta.
impostazioni-non-funzionanti-win10-risoluzione dei problemi

Crea un nuovo utente Windows

Se ancora non riesci ad aprire l’app Impostazioni, allora è il momento per la soluzione più radicale di creare un nuovo account amministratore e trasferire i tuoi file su di esso. Dato che non puoi utilizzare l’app Impostazioni per creare un nuovo account, puoi invece utilizzare il documento Microsoft Common Console se hai Windows 10 o Windows 11 Pro.

  1. Fare clic su Start e digitare lusrmgr.msc. Nel documento Common Console, fai clic su Utenti, fai clic con il pulsante destro del mouse su utenti, quindi “aggiungi nuovo utente”. Inserisci le tue informazioni, quindi esci dal tuo account corrente e accedi a quello nuovo tramite il menu Start o Ctrl + Alt + Del.
In relazione :  I 6 migliori strumenti Web per creare moduli

Se hai Windows Home Edition, dovrai invece creare un nuovo utente tramite il prompt dei comandi.

Fare clic sul menu Start, digitare cmdfai clic con il pulsante destro del mouse su Prompt dei comandi, quindi fai clic su “Esegui come amministratore”.

Nel prompt dei comandi digita il seguente comando ma con il nome utente e la password che desideri creare per il nuovo account amministratore:

net user newusername newpassword /add
impostazioni-non-funzionanti-win10-cmd

Dovresti vedere il messaggio “Il comando è stato completato con successo” per informarti che l’account è stato creato.

  1. Quindi, vai su “Pannello di controllo -> Account utente -> Gestisci un altro account”.
  2. Seleziona il nuovo account che hai appena creato, “Cambia il tipo di account”, quindi fai clic su “Amministratore” nella nuova finestra, seguito da “Cambia tipo di account”.
impostazioni-non-funzionante-tipo di account

Il nuovo utente è ora l’amministratore.

  1. Esci dal tuo account attuale e accedi al nuovo account utente. Prova ad accedere all’app Impostazioni e ora dovrebbe funzionare.

Il passaggio successivo consiste nel trasferire i file dal vecchio account Windows a quello nuovo.

Vai al disco rigido di sistema (dove è installato Windows) in Esplora file, fai clic su Visualizza nella scheda in alto -> Mostra -> quindi seleziona l’opzione “Elementi nascosti” (in Windows 10, dopo aver fatto clic su “Visualizza” spunta semplicemente il casella “Oggetti nascosti”).

impostazioni-non-funzionanti-win10-oggetti-nascosti

Passare al vecchio account utente in Esplora file (C:/Utenti/nome account precedente per impostazione predefinita) e fare doppio clic su di esso. Vedrai il seguente messaggio.

impostazioni-non-funzionanti-win10-autorizzazioni

Fai clic su Continua, inserisci la password del tuo account quando richiesto, quindi copia e incolla tutti i file da quell’account in quello nuovo (situato in C:/Users/newusername per impostazione predefinita).

impostazioni-non-funzionanti-seleziona-tutto

Verrà visualizzato un messaggio che ti chiede se desideri unire le cartelle dal tuo vecchio account a quello nuovo. Fare clic su Sì.

Disinstalla le app di scontro

Che ci crediate o no, ci sono alcune app che sono note per impedire il funzionamento dell’app Impostazioni di Windows. Una di queste app è l’app Lenovo Onekey Theater. Questa app ha lo scopo di semplificare l’esperienza audiovisiva sui dispositivi Lenovo.

Tuttavia, sembra che abbia causato problemi ad alcuni utenti e causato il mancato funzionamento della loro app Impostazioni. Sfortunatamente, potrebbero esserci altre app là fuori come questa, quindi dovresti prendere in considerazione la ricerca per vedere se una delle tue app installate di recente ha causato un problema.

L’app Impostazioni è piuttosto importante in Windows e quando non funziona, può influire sul lavoro e sulla produttività. Utilizzare i metodi precedenti per risolvere il problema. Se, tuttavia, scopri che non funziona nulla, potresti prendere in considerazione la possibilità di ripristinare Windows o eseguire un’installazione pulita. il tuo problema risiede nel fatto che Windows non si avvia, ecco la soluzione.