Il tuo PC non può eseguire Windows 11? Prova a modificare queste impostazioni

Hai provato a eseguire l’aggiornamento a Windows 11 solo per scoprire che l’ultima versione del sistema operativo di Microsoft non può essere eseguita sul tuo PC? Prima di finire e acquistare un computer completamente nuovo, ci sono alcune cose che puoi provare prima. Ecco cosa fare.

Requisiti hardware di Windows 11

Prima di fare qualsiasi cosa, assicurati che il tuo PC abbia i seguenti requisiti hardware minimi necessari per eseguire Windows 11. Sfortunatamente, se il tuo PC non soddisfa questi requisiti, non sarai in grado di eseguire Windows 11.

Fonte immagine: Microsoft

Controlla di seguito per vedere se il tuo computer ha quello che serve:

  • 1 GHz o superiore con 2 o più core su un processore a 64 bit compatibile o System on a Chip (SoC)
  • 4 GB di RAM
  • Memoria da 64 GB o superiore
  • UEFI, firmware compatibile con Secure Boot
  • Trusted Platform Module versione 2.0
  • Scheda grafica compatibile con DirectX 12 o versioni successive con driver WDDM 2.0
  • Display ad alta definizione (720p) maggiore di 9″ in diagonale, 8 bit per canale colore
  • Per tutte le edizioni di Windows 11, è necessario l’accesso a Internet per eseguire gli aggiornamenti e sfruttare alcune funzionalità. Inoltre, per alcune funzionalità è richiesto un account Microsoft.

Esegui il controllo dello stato del PC

Se desideri installare Windows 11 sul tuo dispositivo, il modo più semplice per determinare se è compatibile è eseguire il controllo dello stato del PC di Microsoft. PC Health Check è uno strumento diagnostico che ha alcune funzionalità di manutenzione, tuttavia la sua funzione principale è quella di verificare se un PC è in grado di eseguire Windows 11. Raggiunge questo valutando automaticamente l’hardware di un PC per assicurarsi che soddisfi o superi i requisiti elencati nella sezione precedente.

Tablet Windows 11
Fonte immagine: Microsoft

Molti utenti di Windows 10 scopriranno che l’app PC Health Check è già installata sul proprio PC, a condizione che abbiano abilitato gli aggiornamenti automatici sul proprio computer. Se non hai il controllo dello stato del PC, puoi farlo installarlo manualmente.

Dopo aver installato l’app PC Health Check, utilizza il campo Cerca sulla barra delle applicazioni per cercarla. Dall’elenco dei risultati, fare clic su PC Health Check e il programma verrà avviato. Per vedere se il tuo PC può eseguire Windows 11, fai semplicemente clic sul pulsante “Verifica ora” sotto il banner “Introduzione a Windows 11”.

Controllo dello stato del PC

Se riesci a installare Windows 11 sul tuo dispositivo, è fantastico! Non è necessario leggere oltre. Tuttavia, se sei come me, ti imbatti in un messaggio che ti dice che il tuo PC attualmente non soddisfa i requisiti di sistema di Windows 11.

Controllo dello stato del PC rifiutato

Sfortunatamente, PC Health Check non entra nei dettagli su come correggere alcuni di questi problemi di compatibilità. I problemi più comuni che le persone incontrano hanno a che fare con TPM e Secure Boot.

Cos’è il TPM?

TPM sta per Trusted Platform Module. Il TPM è un chip di sicurezza fisica che si trova sulla scheda madre di un PC che genera e memorizza le chiavi di crittografia. In Windows 10, un computer avrebbe bisogno di un TPM per eseguire determinate funzioni, come BitLocker. Detto questo, fino ad ora non era necessario un TPM per installare Windows.

Windows 11 Mobile
Fonte immagine: Pexel

Windows 11 richiede TPM (versione 2.0) per configurare le funzionalità di sicurezza del sistema operativo. Se tenti di installare Windows 11 su un dispositivo che non dispone di un chip TPM 2.0, non sarai in grado di procedere con l’installazione. Questo è vero anche se il tuo computer soddisfa e supera tutti gli altri requisiti hardware di Windows 11.

In relazione :  9 modi migliori per riparare il laptop Windows 10 non in carica

Cos’è l’avvio protetto?

Secure Boot è una funzionalità di sicurezza che impedisce il caricamento di malware all’avvio del PC. La buona notizia è che la maggior parte dei PC moderni è in grado di eseguire l’avvio protetto. La cattiva notizia è che alcuni dispositivi non hanno Secure Boot attivato per impostazione predefinita. Fortunatamente, c’è un modo per abilitare Secure Boot tramite il BIOS del tuo PC.

Come scoprire se il tuo PC ha un TPM

La buona notizia è che scoprire se il tuo PC ha un TPM (Trusted Platform Module) è semplicissimo.

  1. Premere Vincita + R. Questo avvierà la finestra di dialogo Esegui.
  2. Digitare tpm.msc e colpisci accedere oppure fare clic sul pulsante OK.
Esegui Windows 11 Tpm
  1. In questo modo si aprirà una finestra denominata Gestione TPM sul computer locale. Questo ti dirà se il tuo PC ha o meno un Trusted Platform Module. Inoltre, rivelerà anche la versione TPM sul tuo PC. Tieni presente che per installare Windows 11, avrai bisogno di TPM 2.0.
Gestione di Windows 11 Tpm
  1. In alternativa, se viene visualizzato un messaggio che dice “Impossibile trovare TPM compatibile”, questo significa una delle due cose. Il tuo PC non ha un TPM o il tuo PC ha un TPM, ma è stato disabilitato nel BIOS. Sfortunatamente, non c’è modo di sapere se hai un TPM disabilitato senza fare un po’ di ricerche.

L’abilitazione di un TPM richiede di farlo tramite il BIOS UEFI del tuo PC. Il BIOS è il software che viene eseguito prima di Windows quando si accende il PC. Prima di procedere, tieni presente che modificare le impostazioni della scheda madre del tuo PC può impedire l’avvio corretto del dispositivo. Pertanto, segui attentamente le istruzioni nella sezione successiva, a meno che tu non sappia esattamente cosa stai facendo.

Come abilitare il TPM sul tuo PC

  1. Per iniziare, fai clic sul pulsante Start e apri il menu Impostazioni facendo clic sull’icona a forma di ingranaggio.
  2. All’interno del menu Impostazioni, fare clic su “Aggiorna e sicurezza”.
Ripristino dell'aggiornamento delle impostazioni di Windows 11
  1. Vai a Recupero.
Avvio avanzato di ripristino di Windows 11
  1. Nella sezione “Avvio avanzato”, fai clic sul pulsante “Riavvia ora”.
  2. Nella schermata successiva, fai clic su Risoluzione dei problemi.
Risoluzione dei problemi di Windows 11
Fonte immagine: Dell
  1. Ora vai su “Opzioni avanzate-> Impostazioni firmware UEFI-> Riavvia”.
Opzioni avanzate di Windows 11
Fonte immagine: Dell

Nota: se il tuo PC non mostra queste opzioni (o se non stai utilizzando Windows 10), puoi comunque accedere al BIOS quando avvii il PC. Quando il tuo PC si avvia per la prima volta, vedrai una schermata iniziale durante il processo di avvio iniziale. Dovrai premere un tasto specifico mentre questa schermata è visibile per accedere al BIOS. Di solito, la chiave è identificata nella parte inferiore di questa schermata iniziale. Molto spesso è uno dei tasti funzione (F1, F2 eccetera), Elimina o Fuga. Fare riferimento alla documentazione del produttore, se necessario.

Quando il tuo PC si riavvia, sarai nel BIOS UEFI. Successivamente, ti consigliamo di passare a un sottomenu con le impostazioni TPM. Per rendere le cose difficili, non esiste una convenzione di denominazione universale a cui ogni produttore aderisce. Quindi ti consigliamo di dare un’occhiata e cercare qualcosa come Sicurezza, Impostazioni di sicurezza, Sicurezza avanzata o Informatica attendibile.

Gigabyte del BIOS di Windows 11
Fonte immagine: Gigabyte

Una volta trovato il menu pertinente, sarai in grado di abilitare il TPM sul tuo dispositivo (ammesso che ne abbia uno installato).

Windows 11 Tpm
Fonte immagine: Dell

Ora che hai abilitato il TPM, puoi uscire dalle impostazioni UEFI e riavviare il PC. Al riavvio del PC, il TPM sarà attivo e potrai installare Windows 11.

In relazione :  I 12 migliori suggerimenti e trucchi di OneNote per usarlo come un professionista

Detto questo, se non riesci a trovare il menu in cui si nascondono le impostazioni del TPM, non iniziare a fare clic sulle cose con frustrazione. Come accennato in precedenza, apportare modifiche al BIOS del tuo PC può trasformare il tuo PC in un fermacarte molto costoso. Ti consigliamo di consultare il sito web del produttore che ha realizzato il tuo dispositivo. Avranno la documentazione che ti spiegherà passo dopo passo come accedere alle impostazioni TPM del tuo dispositivo.

Come abilitare l’avvio protetto

Come con il TPM, per abilitare Secure Boot dovrai accedere al BIOS del tuo PC. Per istruzioni su come arrivarci, fare riferimento alla sezione precedente. Una volta raggiunto il BIOS del tuo PC, ti consigliamo di individuare l’impostazione Secure Boot. Sfortunatamente, come le impostazioni del TPM, le impostazioni di avvio protetto possono essere difficili da trovare.

Sulla maggior parte dei PC troverai Secure Boot nascosto nelle sezioni Sicurezza, Avvio o Autenticazione. Una volta individuato, abilitalo semplicemente, salva le modifiche ed esci dal BIOS e il tuo PC si riavvierà con Secure Boot abilitato.

Avvio protetto di Windows 11 1
Fonte immagine: Asus

In rari casi, il PC non si riavvia dopo aver abilitato l’avvio protetto. Se questo è il caso del tuo PC, torna al BIOS e disabilita Secure Boot. Sfortunatamente, alcuni hardware come schede grafiche e software non sono compatibili con Secure Boot. Puoi provare a disinstallare quelli che non sono compatibili e quindi riattivare Secure Boot. In alcuni casi, potrebbe essere necessario aggiornare o rimuovere tutto allo stato originale prima di poter attivare Secure Boot.

Avvio avanzato di ripristino di Windows 11

L’aggiornamento del PC non elimina i tuoi file personali né modifica le tue impostazioni, quindi questo è un buon punto di partenza.

  1. Per aggiornare il tuo PC, apri il menu Impostazioni e fai clic su “Aggiorna e sicurezza”.
  2. Quindi, fai clic su Ripristino.
  3. Sotto il sottotitolo “Ripristina questo PC”, fai clic sul pulsante “Inizia”. In questo modo si aprirà una nuova finestra, che ti chiederà di scegliere se conservare i tuoi file o rimuovere tutto.
Aggiornamento di Windows 11

Domande frequenti

1. Cosa succede se non riesco a installare Windows 11?

Se scopri che il tuo PC non è in grado di eseguire Windows 11, non spaventarti. Significa solo che sei bloccato con Windows 10. Fortunatamente, Microsoft sta ancora pianificando di supportare Windows 10 per altri cinque anni. In questo modo riceverai comunque aggiornamenti sulle prestazioni e sulla sicurezza.

2. Posso disinstallare PC Health Check?

Nonostante abbia alcune funzionalità superflue, PC Health Check è principalmente uno strumento diagnostico utilizzato per determinare se un dispositivo può eseguire Windows 11. Quindi, se non vuoi eseguire Windows 11 o hai già eseguito l’app e hai trovato la tua risposta , non hai davvero bisogno di tenerlo installato sul tuo dispositivo. Per disinstallarlo, digita “aggiungi rimuovi programmi” nel campo Cerca sulla barra delle applicazioni. Dai risultati della ricerca, fai clic su “Aggiungi o rimuovi programmi”. Nella finestra Impostazioni che si apre, trova PC Health Check e disinstallalo. Tieni presente, tuttavia, che alcuni utenti Windows segnalano che PC Health Check riappare sul proprio PC dopo l’installazione degli aggiornamenti di Windows.

3. Cosa posso fare se il mio PC non ha un TPM?

Chip di Windows 11 Tpm
Fonte immagine: Amazon

Se il tuo PC spunta tutte le caselle per Windows 11 ma la tua scheda madre non ha un chip Trusted Platform Module, hai due opzioni. Il primo è semplicemente acquistare un nuovo PC. Sappiamo che non è l’ideale, ma è una possibilità. Potresti anche provare a installare tu stesso un TPM o chiedere a qualcuno di farlo per te.