Fossile di "drago" di 72 milioni di anni trovato in Giappone 13

Fossile di “drago” di 72 milioni di anni trovato in Giappone

Nel letto del fiume Aridagawa, nella prefettura di Wakayama, in Giapponeun nuovo capitolo della storia preistorica è emerso dalle profondità dell’Oceano Pacifico.

O Megapterygius wakayamaensissoprannominato il “drago blu”, è un fossile di mosasauro scoperto di recente, che innesca un’inversione di tendenza paleontologia e sfidando le nostre ipotesi sulla vita marina antica.

O Megapterygius wakayamaensisun antico predatore marino, si è rivelato un ritrovamento raro e peculiare.

I suoi fossili, di circa 72 milioni di anni, presentano le caratteristiche più complete mai trovate nel Pacifico nordoccidentale e in Giappone.

Questa scoperta ha incuriosito i paleontologi, rivelando a animale unico finora sconosciuto.

Un mosasauro particolare

Il punto forte di questo antico rettile sono le sue pinne posteriori notevolmente lunghe, che superano quelle anteriori.

La particolarità di queste “grandi ali”, come suggerisce il nome, sfida la comprensione convenzionale della biomeccanica dei nuotatori marini e solleva speculazioni sulla loro forma di locomozione.

Fossile di "drago" di 72 milioni di anni trovato in Giappone 16

Fossili del mosasauro trovati – Immagine: Università di Cincinnati/Riproduzione

La presenza di una pinna dorsale, insolita tra i mosasauri e gli animali acquatici, aggiunge un ulteriore mistero su come questa si muove negli oceani. preistorico.

Le speculazioni sull’uso esclusivo di queste pinne e sulla presenza della pinna dorsale intensificano l’interesse degli scienziati per l’unicità di questo predatore marino.

Eredità culturale e scientifica

Nel nominare la specie, gli scienziati hanno reso omaggio alla ricca mitologia giapponese, dove i draghi blu, conosciuti come “soryu‘, svolgono un ruolo di primo piano.

Questa unione tra scienza e cultura aggiunge uno straordinario livello alla narrazione di “Blue Dragon”, illustrando l’importanza di questa scoperta all’intersezione tra storia naturale e tradizioni culturali.

Sfide e nuove scoperte

Con questa rivelazione unica, gli scienziati si trovano ad affrontare una sfida intrigante: svelare i segreti di Biologia e il comportamento di Megapterygius wakayamaensis.

Le loro caratteristiche sfidano la comprensione convenzionale dei mosasauri, facendo luce su un capitolo precedentemente sconosciuto della vita marina sulla Terra e sfidando l’attuale comprensione del nuoto dei mosasauri.

In relazione :  I 5 migliori generatori di meme AI gratuiti