Novak Djokovic aggiorna sul suo “preoccupante” infortunio al polso prima dell’apertura di Tel Aviv

Numero 6 del mondo Novak Djokovic è tornato al Tour mentre ora si prepara per il Tel Aviv 2022 aperto in Israele. Il serbo giocherà sia in singolo che in doppio mentre fa coppia con un ragazzo locale Jonathan Erlich nel suo evento di addio. Djokovic ed Erlich hanno vinto l’unico titolo di doppio del serbo al Queen’s Club nel 2010.

Djokovic ha tuttavia raggiunto Israele con problemi di fitness. Avendo giocato al Coppa di Laver 2022 per la prima volta da quando ha vinto il Wimbledon 2022, Djokovic si è lamentato di problemi al polso che lo hanno esposto durante la sua sconfitta in singolo a Felix Auger-Aliassime a Londra.

“Mi sono allenato per quasi due ore ed è andato tutto bene. Mi sento bene e sono felice che il mini infortunio sia alle mie spalle. Bussa al legno, spero che rimanga così “ ha informato Djokovic alla stampa prima della sua partita del secondo turno confermando che non c’erano più problemi di infortuni.

Leggi anche: “Un motivo in più per cui le persone ti odiano” Twitter del tennis critica la decisione di Novak Djokovic di giocare in Israele tra le violenze in Palestina

Novak Djokovic è felice di tornare in Israele

Novak Djokovic
Novak Djokovic

Djokovic è la testa di serie più alta questa settimana tel Aviv in singolo guadagnandosi un addio al primo round. Il serbo ha ignorato tutte le critiche e suggerimenti di non giocare nel luogo controverso e giocherà in entrambe le discipline prima di spiegare come il torneo occupi un posto speciale per lui.

“Una delle atmosfere migliori e più rumorose che abbia mai provato. Persone molto appassionate per lo sport qui. È bello vederlo, perché mi piace quel tipo di passione e amore che viene dalle persone verso lo sport. Non sono stato qui per molti anni.

“E l’ultima volta che sono stato qui, ho avuto un’esperienza fantastica. Sono stato molto accolto dalle persone. Ho collaborato anche con persone provenienti da Israele, il mio fitness coach e manager per molti anni. Tutto [these] fattori hanno deciso per me di venire qui “ disse Djokovic ulteriormente parlando con la stampa.

Djokovic ha definito Israele un posto speciale a causa del suo viaggio nel 2005 quando all’età di 18 anni, ha portato la Serbia a una vittoria memorabile in Coppa Davis contro Israele. Con un’altra settimana davanti a sé, cercherà di sfruttare il campo debole per rimanere in lizza per la qualificazione alle finali ATP.

In relazione :  GUARDA: "Come può importarle ancora?" Serena Williams mostra la mentalità della frizione definitiva nell'ultima partita della sua illustre carriera

Leggi anche: Roger Federer prevede il futuro del tennis maschile e femminile dopo il suo ritiro

Leggi anche: “Non sono completamente d’accordo con Novak Djokovic” Martina Navratilova non è ancora colpita dalla posizione vaccinale della star serba