“Non sarà così facile”, Justine Henin avverte Emma Raducanu di concentrarsi solo sul suo gioco durante la difesa del titolo agli US Open

Numero 11 del mondo Emma Raducanu sta per iniziare la sua campagna a New York per il 2022 US Open dove è la campionessa in carica e ha 2040 punti da difendere, altrimenti perderà quasi 70 posizioni in classifica. La pressione sulla 19enne sarà immensa e, sommata alla scarsa forma che è stata per tutta la stagione, le prossime due settimane saranno piuttosto difficili per l’inglese.

La storica corsa di Emma dell’anno scorso, iniziata come qualificata e poi vincendo il titolo senza perdere un solo set, ha sbalordito l’intero globo e l’ha resa un nome familiare. Mentre molti si aspettavano che continuasse con quelle prestazioni, gli infortuni e la sua incapacità di attenersi a una singola routine per quanto riguarda gli allenatori hanno ostacolato la sua stagione e raggiunge New York con un record di 13-15 per la stagione di 6-8 sul cemento.

Leggi anche: GUARDA: “Lei è una grande ispirazione!” Rafael Nadal elogia Iga Swiatek dopo aver giocato in doppio con lei in un evento espositivo prima degli US Open

“Vedremo che tipo di giocatrice è”: Justine Henin su Emma Raducanu

Emma Raducanu con il Trofeo US Open 2021
Emma Raducanu con il Trofeo US Open 2021

Emma è diventata subito una celebrità dopo aver vinto il Grande Slam l’anno scorso ed era già diventata una delle preferite dal pubblico anche prima di vincere il titolo. Con la sua corsa a Wimbledon l’anno scorso che le ha attirato un po’ di attenzione, la vittoria a New York ha visto la sua popolarità uscire dalle classifiche e 7 volte campionessa del Grande Slam Justine Heninche ha vinto due volte gli US Open, lo ha avvertito molto chiaramente nelle prossime settimane di concentrarsi esclusivamente sul suo gioco.

“Se tornassimo un anno fa, non potevamo aspettarcelo da lei. Stava giocando i primi tornei del tour e poi ha vinto un Grande Slam come ha fatto. Ci è piaciuto tutti – esso [the final] era con Leylah [Fernandez]. Era fresco. Stavano giocando un ottimo tennis. Abbiamo bisogno di personalità anche in tour e credo che questi due ci abbiano regalato davvero tante emozioni l’anno scorso. Ero davvero entusiasta di quello che stava succedendo e poi di quello che è successo dopo: potevamo aspettarcelo in un certo modo.

“Non la conosco [Raducanu] personalmente. Quindi il fatto che abbia cambiato allenatore, ha cambiato molte cose – tutti hanno iniziato a criticarlo, ma non mi piace giudicarlo. L’unica cosa che dico è che deve concentrarsi sul gioco se vuole mantenere un certo equilibrio in quello che le sta succedendo e dopo aver vinto un Grande Slam ovviamente tanta attenzione, tante sollecitazioni, agenti e probabilmente soldi e molte cose. Possiamo supporre che non sia facile affrontarlo in così giovane età senza esperienza”, ha detto Henin su Eurosport.

In relazione :  Wanda Nara si congratula con suo figlio per una decisione cruciale nella vita che lo terrà lontano da Maxi Lopez

“Ma puoi costruire, costruire, costruire perché sei molto bravo, molto giovane e poi inizi a vincere gli Slam presto. Quello che è successo negli ultimi mesi con lei era abbastanza normale. Penso che sarà sollevata anche una volta questo US Open sarà dietro di lei. Come la affronterà, vedremo. Possiamo supporre che non sarà così facile. Ma penso che questo gioco sia pieno di sorprese. Come può ricomporsi con tutto ciò che è successo nella sua vita – questa sarà la domanda.

“Non solo nelle prossime settimane, gli US Open sono quasi un dettaglio Raducanu – ma come affronterà la sua carriera nelle prossime settimane, pochi mesi, nei prossimi anni, perché è così giovane. Questa sarà la domanda. Vedremo che tipo di giocatore è. Non possiamo dire dopo gli US Open dell’anno scorso che tipo di giocatrice fosse. Era fresco. È stato fantastico da vedere. Ma dovevamo vedere di più. E non possiamo giudicare in questo momento in questo momento. Lo faremo un po’ più tardi” aggiunse Henin.

Raducanu inizierà la sua campagna con un match contro il veterano francese Alize Cornet che sta giocando al suo 63esimo torneo consecutivo del Grande Slam e ha sicuramente il talento e le capacità per mettere fuori gioco l’inglese al primo turno, il che significa che Emma dovrà essere all’erta sin dalla prima partita.

Leggi anche: US Open 2022: Anteprima e previsione del sorteggio del singolare femminile

Leggi anche: US Open 2022: Anteprima e previsione del sorteggio del singolo maschile