Come personalizzare le impostazioni dell’equalizzazione su Apple Music, Spotify, iPhone

Le impostazioni dell’equalizzatore, o equalizzatore, sono una caratteristica molto trascurata dell’iPhone. Se non sei soddisfatto del suono trasmesso dagli altoparlanti integrati o anche tramite cuffie o altoparlanti di terze parti, puoi modificarlo utilizzando le impostazioni dell’equalizzazione.

La regolazione dell’equalizzazione può migliorare il suono dell’altoparlante | Frank Gaertner/Shutterstock

Non esiste un vero modo per avere le impostazioni di equalizzazione perfette perché i gusti di tutti sono diversi, ma puoi utilizzare le impostazioni per Apple Music o Spotify per personalizzare il suono a tuo piacimento. Le preimpostazioni regolano le frequenze del suono che influiscono su proprietà come alti e bassi e le ottimizzano per le tue preferenze di ascolto e l’ambiente. Quindi sì, la regolazione dell’equalizzazione potrebbe essere in grado di migliorare il suono che esce dai tuoi altoparlanti economici o di fascia bassa.

Regolazione dell’equalizzazione per Apple Music

Poiché Apple Music è integrato in iOS, le impostazioni per modificare l’equalizzazione per la riproduzione di Apple Music (o solo per la riproduzione standard di iTunes) si trovano nella Impostazioni app.

Rubinetto Impostazioni e scorrere verso il basso per selezionare Musica. Scorri ancora una volta per selezionare EQ sotto Riproduzione.

Apple Music Itunes Equalizzatore Spotify 1
Apple Music iTunes Equalizzatore Spotify Eq 6

Apple non ti consente di ottimizzare le impostazioni dell’equalizzazione per la riproduzione musicale allo stesso modo di Spotify, quindi dovrai scegliere da uno dei preset. (Anche se sul desktop puoi anche personalizzare l’equalizzazione per ogni singolo brano di iTunes.) I preset sono realizzati in base al genere musicale più adatto per quel particolare arrangiamento sonoro. L’equalizzazione è disattivata per impostazione predefinita, ma le tue scelte sono:

  • Acustico
  • Bass Booster (rende più evidenti i bassi in forte espansione)
  • Bass Reducer (rende meno evidenti i bassi in forte espansione)
  • Classico
  • Danza
  • Profondo
  • Elettronico
  • Flat (sostituisce qualsiasi impostazione iTunes preimpostata a favore delle frequenze flat)
  • Hip Hop
  • Jazz
  • A tarda notte (riduce i suoni tipicamente forti e aumenta le parti silenziose; ideale se sei a distanza)
  • latino
  • Rumorosità
  • Sala
  • Pianoforte
  • Pop
  • R&B
  • Roccia
  • Piccoli altoparlanti
  • Parlato
  • Treble Booster (rende gli alti più evidenti)
  • Treble Reducer (rende gli alti meno evidenti)
  • Potenziamento vocale

Mancia:

Regolazione dell’equalizzazione per Spotify

Per regolare le impostazioni dell’equalizzatore nella tua app Spotify, tocca il Menù icona in alto a sinistra. Quindi tocca il piccolo Impostazioni icona accanto al tuo nome. Scegliere Riproduzione e infine scegli Equalizzatore.

Apple Music Itunes Spotify Eq Equalizer 2
Apple Music Itunes Spotify Eq Equalizer 3

Spotify presenta tutti gli stessi preset di equalizzazione delle impostazioni iOS ad eccezione di Late Night. (Vedi sopra per quelle opzioni e alcune spiegazioni.) Ma a differenza delle opzioni di Apple, Spotify include anche un equalizzatore visivo che puoi trascinare a tuo piacimento.

Apple Music iTunes Equalizzatore Spotify 4
Apple Music Itunes Spotify Eq Equalizer 5

Una parola sulle frequenze: tutto ciò che devi sapere su di esse è che più bassa è la frequenza, più basso sarà il suono che la manopola controllerà. Ad esempio, i controlli 60Hz e 150Hz a sinistra lavoreranno principalmente sui bassi, quindi trascinando verso l’alto aumenterai i suoni dei bassi e trascinando verso il basso diminuirà. Dall’altro lato, le frequenze 2.4KHz e 15KHz circondano gli alti, o alti.

In relazione :  Come acquisire schermate sul tuo PC Windows

Se non sei soddisfatto di nessuno dei preset ma vuoi comunque attivare l’equalizzazione, ancora una volta ti consiglio di suonare una delle tue canzoni preferite. Durante la riproduzione, inizia a trascinare le diverse frequenze su o giù per vedere cosa ti piace di più.

LEGGI ANCHE: Come sperimentare l’audio Hi-Fi sul tuo dispositivo mobile