La messaggistica mobile è in aumento. Secondo eMarketer, più di 1,4 miliardi di persone hanno utilizzato app di messaggistica mobile nel 2016, con un aumento di quasi il 16% rispetto al 2015.

Secondo il Facebook Messaging Survey di Nielsen, il 59% delle persone utilizza le app di messaggistica in più rispetto a due anni fa e il 56% prevede di utilizzare la messaggistica ancora di più nei prossimi due anni.

E se pensi che la messaggistica serva solo per chattare con gli amici, prendi nota: mentre il 59 percento degli intervistati al sondaggio Nielsen ha affermato di utilizzare app di messaggistica per connettersi con amici e familiari, il 67 percento ha affermato di aspettarsi di utilizzare di più la messaggistica per comunicare con le aziende nei prossimi due anni.

Che cos’è un’app di messaggistica?

Le app di messaggistica consentono agli utenti di scambiarsi messaggi, individualmente o in gruppo. Le app di messaggistica sono talvolta chiamate anche app di chat. WhatsApp, Facebook Messenger e WeChat sono tra le app di messaggistica più popolari.

Queste app sono essenzialmente una nuova forma di sms che utilizza l’interfaccia dell’app e Internet per inviare il messaggio, piuttosto che i tradizionali servizi SMS. È un modo per le persone di rimanere in contatto senza incorrere in addebiti per SMS, che possono essere proibitivi in ​​parti del mondo in cui i piani di sms illimitati non sono la norma. Alcuni sono servizi standalone (es. WhatsApp), mentre altri sono collegati a un social network più tradizionale (es. Facebook Messenger e Instagram Direct).

Perché dovresti usare un’app di messaggistica per le aziende?

Molto semplicemente, la tua azienda dovrebbe utilizzare app di messaggistica perché i tuoi clienti le utilizzano e si aspettano di trovarti lì.

Secondo Business Insider, le prime quattro app di messaggistica ora hanno una base di utenti combinata più ampia rispetto ai primi quattro social network. E più della metà degli intervistati al sondaggio sui messaggi di Facebook di Nielsen ha affermato che era più probabile che facessero acquisti con un’azienda a cui potevano inviare messaggi direttamente.

La messaggistica è particolarmente importante se stai facendo marketing con i clienti nella regione Asia-Pacifico, dove è possibile trovare più della metà di tutti gli utenti di app di messaggistica in tutto il mondo.

Anche le app di messaggistica dovrebbero essere sul tuo radar come un modo chiave per i lettori di condividere contenuti tramite social oscuri, ovvero attraverso canali privati ​​che non si registrano come condivisioni social e non hanno una fonte di riferimento collegata.

La stragrande maggioranza della condivisione online (84%) ora avviene su canali privati ​​come la messaggistica diretta, quindi anche se non stai ancora utilizzando un’app di messaggistica per commercializzare la tua attività, è probabile che i tuoi lettori la stiano già utilizzando per estendere la portata dei tuoi contenuti.

Le migliori app di messaggistica per i marketer

Qual è la migliore app di messaggistica per la tua azienda? Dipende da chi vuoi raggiungere e in che parte del mondo vivono.

WhatsApp

La più grande delle app di messaggistica mobile ha 1,2 miliardi di utenti attivi mensili in tutto il mondo che inviano più di 50 miliardi di messaggi ogni giorno. Meno di un quarto di questi utenti si trova negli Stati Uniti; l’app ha tassi di penetrazione molto più elevati in Asia, Europa e Sud America.

Immagine tramite Whatsapp.

La comunicazione di WhatsApp si basa sui numeri di telefono, piuttosto che sulle connessioni degli amici, poiché l’app è stata originariamente progettata come un semplice sostituto per gli SMS. Funzionalità più recenti come la messaggistica video e la condivisione di documenti rendono il servizio più robusto e tutti i messaggi inviati tramite l’app sono crittografati per motivi di sicurezza.

In relazione :  Come utilizzare i tag su YouTube: una guida passo passo

Facebook Messenger

La messaggistica diretta è stata originariamente incorporata nell’interfaccia principale di Facebook, ma ora è diventata la sua app: Facebook Messenger. Offre le stesse funzionalità di base di WhatsApp, ma è progettato per la comunicazione tra le persone connesse come amici di Facebook, anziché utilizzare i numeri di telefono. Lo stesso Facebook descrive Messenger come “il nuovo salotto sociale per il mondo, dove le persone possono uscire, condividere, chattare, giocare o acquistare cose”.

La piattaforma di Facebook Messenger la rende un’app chiave per i bot aziendali, con 100.000 bot attivi mensili attualmente nel sistema. Ben 20 milioni di pagine Facebook sono attive su Messenger e, inclusi i messaggi automatici, le persone scambiano 2 miliardi di messaggi al mese con le aziende su Facebook Messenger.

WeChat

WeChat ha più di 889 milioni di utenti attivi mensili. Sebbene oltre il 90% degli utenti attuali si trovi in ​​Cina, WeChat è anche la piattaforma di comunicazione sociale in più rapida crescita in Africa.

App Messenger per le aziende: come utilizzare la chat per il marketing |  Blog di Moyens I/O
Immagine tramite WeChat.

Le funzionalità di WeChat variano in base alla regione, ma nella maggior parte dei casi questa app di chat offre molto di più della semplice messaggistica, con servizi come WeChat Pay e WeChat Wallet che si combinano con chat e giochi per formare un intero ecosistema mobile. Il 21% degli utenti di WeChat in Cina accede al servizio più di 50 volte al giorno.

Kik

Kik si autodefinisce “l’unica piattaforma di chat creata appositamente per gli adolescenti”. Ha 300 milioni di utenti registrati, di cui il 72% negli Stati Uniti e la maggior parte di età compresa tra 13 e 23 anni. Il 40% di tutti gli adolescenti statunitensi è attivo su Kik.

App Messenger per le aziende: come utilizzare la chat per il marketing |  Blog di Moyens I/O
Immagine tramite Kik.

L’attenzione agli adolescenti significa che l’interfaccia è progettata per incorporare perfettamente GIF, adesivi, foto ed emoji. Kik è stato uno dei primi ad abbracciare davvero i bot nella messaggistica e ora incoraggia gli utenti a interagire con i bot individualmente o in gruppi per contenuti e giochi.

Linea

Line ha 218 milioni di utenti, principalmente in Giappone, Thailandia, Taiwan e Indonesia: è uno dei social network più popolari del Giappone. La piattaforma offre messaggi di testo e video e condivisione di foto. La sua interfaccia di messaggistica fa un uso massiccio di adesivi basati sui personaggi altamente dettagliati, ben 40.000 di essi, insieme a 6.000 emoji.

Le aziende possono creare account ufficiali di linea per inviare messaggi agli utenti, condividere coupon e impostare bot di messaggistica.

KakaoTalk

KakaoTalk ha circa 49 milioni di utenti, di cui più di 41 milioni in Corea.

App Messenger per le aziende: come utilizzare la chat per il marketing |  Blog di Moyens I/O
Immagine tramite Kakao.

Oltre alle funzioni di messaggistica di base, l’app offre filtri video e vocali e la possibilità di inviare regali direttamente agli amici tramite il Kakao Gift Shop. Marchi e celebrità possono creare profili come “Plus Friends”.

Come utilizzare le app di messaggistica per il marketing

Le app di messaggistica forniscono una forma di comunicazione molto più personale e diretta rispetto ai social network tradizionali o ad altre forme di marketing, quindi è necessario adottare un approccio diverso che metta davvero al primo posto i desideri e le aspettative del cliente. Diamo un’occhiata ad alcuni marchi che stanno già utilizzando app di messaggistica con grande successo.

Assistenza clienti

Ricordi quando le persone telefonavano per parlare con gli agenti del servizio clienti? È così il 2004. E anche l’invio di e-mail per il servizio clienti sta diventando rapidamente superato, dal momento che le app di messaggistica riportano la connessione con un agente del servizio clienti in tempo reale.

In relazione :  Cosa fa Remove sulla cerniera?

Hyatt è stata una delle prime aziende a utilizzare Facebook Messenger come canale di assistenza clienti, entrando a far parte nel 2015. All’epoca, il direttore della strategia digitale dell’azienda ha definito l’aggiunta dell’app di messaggistica come canale di assistenza sociale un “no -cervello.” Fornisce la facilità di connessione sui social, ma in un ambiente privato che consente alla catena di hotel di richiedere informazioni che non dovrebbero essere condivise pubblicamente, il tutto senza migrare la conversazione su un canale diverso, come la posta elettronica.

Tieni presente che l’offerta di un servizio clienti tramite un’app di messaggistica richiede che persone reali siano disponibili a rispondere ai clienti e i clienti potrebbero aspettarsi di essere in grado di contattarti 24 ore al giorno. Facebook Messenger di Hyatt visualizza questo messaggio: “In genere risponde istantaneamente”.

App Messenger per le aziende: come utilizzare la chat per il marketing |  Blog di Moyens I/O

Assicurati che le persone che rispondono alle richieste di app di messaggistica comunichino bene e abbiano il potere di risolvere rapidamente i problemi dei clienti: secondo Forrester Research, il 73% degli adulti online afferma che valutare il proprio tempo è la parte più importante per fornire un buon servizio clienti.

Chatbot

Secondo Kik, i marchi che utilizzano i chatbot sulla rete vedono tassi di apertura da tre a quattro volte superiori per le notifiche push rispetto ai tassi di apertura tipici per le e-mail di marca. Questo perché i bot di messaggistica creano un’esperienza divertente e interattiva che spesso porta a preziose informazioni sia per il consumatore che per il marchio.

Il bot Kik di Sephora utilizza i quiz “Beauty Uncomplicator” per raccogliere informazioni sui prodotti a cui è interessato un particolare utente e sul tipo di informazioni di cui hanno bisogno per ottenere il massimo da quei prodotti. Può quindi offrire consigli e suggerimenti sui prodotti, collegando gli utenti con prodotti che potrebbero non aver mai nemmeno saputo di voler cercare.

App Messenger per le aziende: come utilizzare la chat per il marketing |  Blog di Moyens I/O
Immagine tramite Forbes.

Kik afferma che dal 70 al 90 percento degli utenti che chattano con marchi di lifestyle completano i quiz che offrono, un tasso di completamento incredibile che dovrebbe far riflettere tutti gli esperti di marketing.

I chatbot possono essere utilizzati anche per i giochi interattivi. Disney ha utilizzato un bot di Facebook Messenger per promuovere l’uscita in DVD del film Zootopia guidando gli utenti attraverso le missioni per risolvere i casi lavorando con il personaggio principale, l’agente Hopps, mentre il Washington Post utilizza i robot per guidare gli utenti attraverso i giochi a quiz su Kik.

Cura dei contenuti

Le app di Messenger offrono ai fornitori di contenuti un modo semplice per connettere i lettori giusti con le informazioni giuste e aprire un nuovo enorme potenziale di follower. Il Wall Street Journal ha guadagnato 2 milioni di follower in linea entro 15 mesi dal lancio di un account.

BuzzFeed utilizza WeChat per connettere gli utenti con contenuti basati su parole chiave come “gatti”, “lol”, “fallire” e “vinci”. Piuttosto che dover navigare sul sito BuzzFeed e scorrere o cercare articoli lì, gli utenti possono semplicemente inviare un SMS con una breve parola chiave all’interno dell’app WeChat e accedere alle storie più recenti che li interessano.

App Messenger per le aziende: come utilizzare la chat per il marketing |  Blog di Moyens I/O
Immagine tramite WeChat.

Il newsbot di Facebook Messenger della CNN utilizza un metodo simile per fornire contenuti basati su parole chiave, ma apprende anche di più sull’utente ad ogni interazione, consentendo al bot di fornire consigli sui contenuti sempre migliori.

App Messenger per le aziende: come utilizzare la chat per il marketing |  Blog di Moyens I/O

I social media si muovono velocemente e stare al passo con il tasso di cambiamento (nuove piattaforme e best practice mutevoli) può essere difficile. Impara le competenze fondamentali di marketing sui social media di cui hai bisogno per stare al passo con la formazione gratuita di Moyens I/O Academy.

Per saperne di più