Quando ho appreso della funzione Revisioni in MS Word, mi sono sentito come se avessi scoperto il segreto della vita. Da allora l’ho usato per lavori di documentazione professionale, accademica e personale. È uno strumento piuttosto accurato che semplifica la collaborazione su un documento, soprattutto se le persone con cui lavori sono contrarie a provare alcuni degli strumenti online che supportano la collaborazione dal vivo come Google Docs. Detto questo, MS Word tiene traccia di tutto per impostazione predefinita, ogni piccola cosa. Se inserisci solo uno spazio, verrà visualizzato con un’evidenziazione rossa, il che è fantastico quando hai un lungo rapporto su cui lavorare con persone diverse. Ciò che non è eccezionale è che anche le modifiche alla formattazione e i commenti appariranno come modifiche quando potresti non volerne tracciare. Ecco come puoi personalizzare i tipi di modifiche che MS Word tiene traccia.

Per prima cosa, vai alla scheda Revisione e abilita Tieni traccia delle modifiche. Quindi, fai clic sulla piccola freccia in basso a destra degli strumenti “Tracciamento” e scegli nella finestra che si apre quali tipi di modifiche desideri monitorare. Puoi disabilitare il commento, il formato e il tracciamento dell’inchiostro da qui.

Se tuttavia non sei il proprietario del documento e il monitoraggio è stato invece abilitato da qualcun altro, puoi comunque vedere una versione molto più pulita del documento finale con le modifiche ancora evidenziate. Apri il menu a discesa “Mostra markup” e deseleziona le opzioni Commenti, Inchiostro e Formattazione per vedere solo le modifiche al testo apportate. Puoi anche scegliere di visualizzare le modifiche apportate da utenti specifici.show_markup_ms_word

Microsoft pensa a tutto, per fortuna. Buon montaggio.