Se hai MS Excel installato sul tuo sistema, qualsiasi file CSV che scarichi viene automaticamente associato al programma. Excel è più che in grado di aprire e modificare un file CSV, l’unico problema è il modo in cui legge i dati nel file. Per impostazione predefinita, Excel non è impostato per riconoscere la virgola come carattere di delimitazione. Il risultato è che ogni volta che apri un file CSV, i dati sembrano tutti errati. I dati nelle righe vengono successivamente aggiunti alle colonne invece di rimanere nel layout definito CSV. È difficile da leggere e ancora più difficile da lavorare. Ecco un modo semplice per fare in modo che Excel legga e visualizzi correttamente i dati.

Apri un nuovo file Excel e vai alla scheda Dati. Cerca il set di strumenti “Ottieni dati esterni” e seleziona “Da testo”. Cerca e seleziona il file CSV che hai.

Excel aprirà quindi la seguente finestra di dialogo. Salta il primo passaggio ma assicurati che l’opzione “Delimitato” sia selezionata in Tipo di dati originale. Nel secondo passaggio, deseleziona “scheda” e seleziona “virgola”. Fare clic su Fine e attendere che Excel carichi i dati.

excel_virgola_delimit

Non abbiamo trovato un modo per impostarlo come predefinito e sembra funzionare solo durante l’importazione dei dati. Non puoi prima aprire un file CSV e quindi modificare il carattere di delimitazione dalla scheda Dati poiché può gestire solo una colonna alla volta. Ciò significa che ogni volta che vuoi vedere il tuo file CSV aperto e i dati visualizzati correttamente, dovrai importarlo in un nuovo file Excel. È scomodo ma non ingestibile.