PCLinuxOS KDE 2020.05 Recensione: non per i principianti

L’ultima volta che abbiamo recensito PCLinuxOS è stato il 2014. È stato un tempo sufficiente perché molte distribuzioni andassero e venissero, ma PCLinuxOS ha ancora uno status di culto, attirando la continua devozione dei suoi utenti. Originariamente basata su Mandrake nei primi anni 2000, questa distro continua ad andare avanti indipendentemente dalle tendenze esterne. PCLinuxOS è noto per fare le cose in modo diverso rispetto ad altre distribuzioni, quindi cosa rende i suoi utenti così felici e come si accumula per il Joe medio? Dai un’occhiata alla nostra recensione di PCLinuxOS qui sotto.

Installazione

Fin dall’inizio, è evidente che questa non è una distribuzione per principianti. Per esempio, la homepage fornisce un comando da terminale per trasferire l’immagine ISO su un’unità flash USB invece di consigliare un programma grafico. Qualunque sia il formato ISO che utilizza è strano e non funzionerebbe correttamente con diversi creatori di avvio USB, anche se alla fine Etcher ha funzionato. Una volta eseguito, il programma di installazione è molto diverso da qualsiasi derivato di Ubuntu. Potrebbe anche essere necessario reimpostare una o due volte per completare l’intero processo.

Per fortuna, ha il tipo di programma di installazione desktop che la maggior parte delle distribuzioni utilizza ora. Puoi fare quello che vuoi durante l’installazione del sistema operativo, al sicuro nella sua finestra. Sebbene unico, il suo schema di colori sfacciato era visivamente disorientante durante il partizionamento del disco rigido. A differenza di qualcosa di Ubuntu o Linux Mint, potresti indovinare te stesso e calpestare con molta attenzione il suo labirinto in technicolor.

Partizionamento di Pclinuxos

Sfortunatamente, il partizionatore si è bloccato quando è stato presentato qualcosa di complicato e abbiamo dovuto riavviare dopo aver apportato le modifiche. Questo ha tolto punti. Tuttavia, ci sono opzioni avanzate che non troverai nella maggior parte dei programmi di installazione e puoi persino modificare le impostazioni del bootloader in modi interessanti.

Come un sistema Fedora, il fuso orario e l’impostazione della password sono stati configurati al primo avvio dopo l’installazione. Questo può essere fastidioso per un singolo computer, ma perfetto se hai intenzione di installarlo su molte macchine. Puoi installarlo, quindi lasciare che gli utenti definiscano password e fusi orari al loro primo avvio.

Agli avvii successivi abbiamo riscontrato che i tempi di caricamento erano rapidi, anche da un vecchio disco rigido meccanico.

Utilizzo da scrivania

All’interno del desktop vero e proprio, troverai KDE altamente modificato per soddisfare i gusti degli sviluppatori. PCLinuxOS mantiene il comportamento del clic singolo di KDE, aggiunge un nuovo set di icone, non abilita più desktop e riporta il menu a una semplice interfaccia in stile Windows 9x.

Gestore file Pclinuxos

Il tema del desktop è a dir poco unico, con un tema scuro e punti salienti che vanno per uno scontro di colori a tutto campo piuttosto che per un minimalismo di buon gusto. Pensa a Doctor Who degli anni ’80 e avrai l’idea.

In relazione :  I migliori temi Conky per Linux nel 2021

Stranamente, il menu principale non è suddiviso nelle stesse categorie del normale, con le sezioni Sistema e Utilità introvabili. Invece, le voci del menu sono distribuite in altre categorie, con Konsole relegato nella sezione Varie.

Menù Pclinuxos

Come il suo antenato Mandrake, PCLinuxOS viene fornito con un proprio gestore di impostazioni centralizzato, simile a YaST di SuSE. Questo si affianca alla normale applicazione Impostazioni di sistema di KDE ed è presente in altre varianti di PCLinuxOS.

Impostazioni di sistema di Pclinuxos

Il desktop è estremamente veloce e reattivo, ma anche in questo caso il compositore è disabilitato per impostazione predefinita, quindi aspettati lo strappo dello schermo. Dopo aver abilitato il compositing, siamo stati lieti di scoprire che il sistema operativo è rimasto fluido e veloce. Complessivamente, l’ingombro della RAM del sistema era di circa 1 GB, con la CPU inattiva al di sotto del 2%.

Ciò è stato particolarmente impressionante su una macchina lenta durante l’esecuzione di KDE Neon, di per sé una distribuzione piuttosto snella. Anche con qualcosa di così gonfio come Firefox, è rimasto fluido e si è sentito sostanzialmente più reattivo rispetto alla vecchia copia di Windows 7 che avevamo ancora installato. Se vuoi provare a eseguire KDE su una vecchia macchina, questa potrebbe essere la soluzione migliore.

Software

Per quanto riguarda il software, Timeshift è installato di default. I video online come BBC News e YouTube funzionano immediatamente. I manutentori non sembrano pignoli riguardo al software proprietario, con pacchetti come Skype disponibili nei repository. Virtual Box viene fornito con un programma di installazione rapida nel menu di sistema per coloro che desiderano rimanere all’avanguardia.

Pclinuxos Synaptic

È interessante notare che PCLinuxOS utilizza il gestore di pacchetti apt, qualcosa normalmente utilizzato dai sistemi basati su Debian/Ubuntu. In cima a questo c’è il software manager Synaptic, che escluderà immediatamente chiunque sia abituato a qualcosa come il Software Center di Ubuntu, ma sarà molto apprezzato dai veterani di Linux. A differenza dei derivati ​​​​di Ubuntu, PCLinuxOS non usa sudopreferendo il metodo root della vecchia scuola.

Alcuni avvertimenti

Sfortunatamente, Synaptic non è suddiviso in categorie come la maggior parte delle distribuzioni, rendendo la navigazione più faticosa. Sembra anche che non ci siano molti giochi in offerta, nemmeno molti punti base di Linux. Inoltre, non esiste un modo semplice per installare Steam, doppiamente frustrante poiché il sito Web tenta di fornire un file DEB per questo sistema basato su RPM.

Immergendosi nel terminale, non si preoccupa di dare un comando di installazione quando si tenta di avviare un’applicazione che non è installata, cosa che normalmente forniscono le varianti di Ubuntu. Abbiamo anche avuto un problema casuale con il nostro chip audio in questa recensione di PCLinuxOS che non ha influenzato altre distribuzioni o Windows 7.

In relazione :  Recensione, prezzi e specifiche della Toyota Corolla Hybrid 2022

Pensieri generali

Questa distribuzione potrebbe non essere per i novizi, ma non pretende di esserlo. Agli utenti di PCLinuxOS piace che le cose rimangano così come sono: lo installi una volta e poi te ne dimentichi. La fascia demografica sembra propendere fortemente per gli utenti di computer più anziani, e queste persone probabilmente non potrebbero fregarsene dei problemi che descriviamo. Se sei stufo del gonfiore di oggi e desideri ardentemente una distribuzione Linux come erano le cose prima di Ubuntu, questo potrebbe essere proprio quello che stai cercando.

Non sei ancora sicuro di quale distribuzione sia giusta per te? Prova la nostra lista delle 9 migliori distribuzioni Linux per il 2020.

Giovanni Cavaliere

John Knight è uno scrittore, in particolare per Linux Format (Regno Unito), Linux Journal (Stati Uniti) e Maximum PC (Stati Uniti). Al di fuori dell’open source e del materiale informatico generale, John ha anche scritto per pubblicazioni automobilistiche e attualmente sta scrivendo materiale su giochi vintage e percussioni. Altre aree di interesse includono psicologia, francese e giapponese.