Come personalizzare il terminale Linux 13

Come personalizzare il terminale Linux


Sembra che non importa quale distribuzione usi, l’emulatore di terminale rimane il suo strumento più noioso. La cosa buona è che puoi renderlo un po’ più carino con le sue numerose opzioni di personalizzazione. Qui imparerai come personalizzare il terminale Linux in un modo che gli conferisca un po’ di stile.

Personalizza il terminale in GNOME

Se usi Ubuntu, Fedora, Pop!_OS, Rocky Linux, AlmaLinux o SUSE, vengono tutti forniti con l’ambiente desktop GNOME preinstallato con il terminale GNOME. Per iniziare a personalizzare questo terminale, fai clic sul menu hamburger (le tre linee nell’angolo in alto a destra) e fai clic su “Preferenze”.

Menu Gnome del terminale personalizzato

A sinistra, sotto “Profili”, seleziona “Senza nome”. Il profilo predefinito in un emulatore di terminale GNOME standard è sempre etichettato in questo modo.

Profilo Gnome del terminale personalizzato

La finestra in cui hai navigato ha schede designate per il “tema” del tuo terminale. Per impostazione predefinita, la prima scheda su cui arrivi sarà “Testo”.

Gnometext terminale personalizzato

Personalizzazione del testo

Qui puoi impostare varie opzioni di personalizzazione come la dimensione del terminale in unità che rappresentano quanti blocchi di testo si adattano alle colonne e alle righe o se desideri sostituire il blocco lampeggiante predefinito che rappresenta la tua posizione nel prompt con qualcos’altro.

Fai clic sul menu a discesa “Forma cursore:” e seleziona “Sottolineato”. Ora puoi tornare al tuo terminale senza uscire dalla schermata delle preferenze che hai aperto e verificare cosa è cambiato.

Terminale personalizzato Gnomeunderline

Un cursore sottolineato è meno invadente e spesso preferito dalle persone che lavorano molto con il terminale Linux. L’I-Beam è un’altra alternativa soddisfacente. Poiché le modifiche si applicano in tempo reale, puoi giocare con le impostazioni che desideri qui finché il terminale non si adatta al tuo stile di testo preferito.

Personalizzazione dei colori

Nella scheda Colori troverai una varietà di opzioni diverse che ti consentono di impostare l’intera tavolozza utilizzata dal terminale.

Gnomecolors terminale personalizzato

Oltre a impostare i colori, puoi impostare qui uno sfondo trasparente abilitando l’opzione e spostando il cursore in base alle tue preferenze. Il valore più basso nel cursore aumenta l’opacità.

Gnometerminale personalizzato

Se non hai molta fortuna nell’impostare i colori o semplicemente non sei in grado di scegliere tutto da solo, prova alcune delle combinazioni di colori integrate disponibili nei menu a discesa. Potrai anche impostare le modalità luce o buio semplicemente facendo clic su di esse.

In relazione :  Una guida per principianti allo scripting della shell in Linux

Personalizzazione dello scorrimento

Anche se potresti trascurare questa scheda, contiene un’opzione piuttosto potente: può rendere il tuo terminale molto elegante rimuovendo la barra di scorrimento. Rimuovi il segno di spunta accanto a “Mostra barra di scorrimento” e sei a posto!

Scorrimento Gnome terminale personalizzato

L’opzione “Limita lo scorrimento indietro a:” controlla quante righe di testo puoi scorrere indietro nell’output del tuo terminale. Rimuovere il limite può essere utile quando desideri avere pieno accesso a ogni riga dei tuoi log mentre stai facendo qualcosa di molto complesso.

Se imposti un limite e scegli di fermarti in un certo punto dell’output del terminale per leggerlo, ti costringerà a superarlo una volta raggiunto il limite di linea.

La scheda Comando

Questa parte del profilo ti consente di personalizzare il modo in cui il terminale interagisce con il tuo sistema attraverso la sua shell. In genere, non è importante interagire con questo menu, soprattutto se sei un nuovo utente dello scripting di shell.

Gnomecommand terminale personalizzato

La sezione “Titolo” è autoesplicativa. L’impostazione “Titolo iniziale”, tuttavia, è qualcosa che non vedrai mai a meno che non modifichi ciò che i comandi del terminale possono fare al titolo. Il menu a discesa immediatamente sotto ti consente di indirizzare dove va il titolo.

“Esegui comando come shell di accesso” si riferisce al profilo da cui dovrebbe leggere. Per impostazione predefinita, la tua shell leggerà le informazioni dal file .bashrc nella tua cartella home. Abilitando questa opzione proverai invece a leggere da entrambi .bash_profile O .profile nella stessa posizione.

“Esegui un comando personalizzato invece della mia shell” ti consente di eseguire qualcosa di diverso dalla shell predefinita per il tuo account. Può trattarsi di un’altra shell come zsh, fish, sh o dash. Normalmente, faresti meglio a cambiare la shell predefinita nella sua interezza in modo che si apra in ogni terminale che installi sul tuo sistema. Tuttavia, se desideri utilizzare una shell alternativa solo nel terminale GNOME, questo è il modo più semplice per farlo!

La scheda Compatibilità

Questa scheda viene utilizzata per modificare il modo in cui il terminale si comporta con l’input da tastiera e, in alcuni casi, il modo in cui visualizza l’output. Puoi modificare il comportamento del backspace ed eliminare i tasti. Tieni presente che modificherà radicalmente il comportamento del tuo terminale.

Compatibilità con Gnome del terminale personalizzato

Se mai ti perdi con queste opzioni, c’è sempre un pulsante di ripristino sotto tutte le altre opzioni che ti consente di ripristinare magicamente le cose come erano.

Personalizza il terminale in KDE

Se utilizzi il desktop KDE, il tuo sistema viene fornito con Konsole. Konsole è un terminale altamente personalizzabile, ma non vincerà alcun premio per la facilità di navigazione attraverso i suoi menu.

In relazione :  4 dei migliori browser Web per Linux

Per personalizzare Konsole, non puoi modificare il profilo predefinito. Dovrai invece crearne uno nuovo, che clonerà automaticamente le impostazioni del precedente.

Fai clic sul menu hamburger sul lato destro, passa il mouse su “Impostazioni” e fai clic su “Configura Konsole…”

Terminale personalizzato Kdeconfigure

Passare a “Profili” e fare clic su “Nuovo”. Si aprirà la finestra di modifica del profilo in cui puoi adattare il tuo profilo a tuo piacimento.

Kdeprofile terminale personalizzato

Assicurati di fare clic su “Profilo predefinito” per applicare immediatamente le modifiche a questo profilo al terminale.

Personalizzazione delle schede

Poiché Konsole è un emulatore di terminale a schede (premendo Ctrl + Spostare + T apre una nuova scheda), puoi personalizzare la modalità di visualizzazione delle schede nella sezione “Schede”.

Kdetabs del terminale personalizzato

Premi il menu a discesa “Inserisci” per vedere cosa puoi inserire nei titoli delle schede e giocare con la formattazione a tuo piacimento.

Personalizzazione dell’aspetto

Qui troverai tutti i temi che puoi inserire nel tuo terminale. Il pulsante “Ottieni nuovo” ti consente di scaricare temi dal repository della comunità KDE. Alcuni temi preinstallati avranno sia una versione chiara che una versione scura.

Aspetto Kdeterminale personalizzato

Per personalizzare il tema corrente, basta fare clic sul pulsante “Modifica”.

Terminale personalizzato Kdeedit

Puoi aggiungere un effetto interessante selezionando “Sfocatura sfondo” e impostando la trasparenza del colore proprio sotto l’opzione.

Terminale personalizzato Kdeblur

Oltre a diffondere lo sfondo del terminale con quello che c’è dietro, l’editor del tema ti permette anche di impostare un’immagine di sfondo personalizzata con il proprio livello di trasparenza.

Terminale personalizzato Kde background

Personalizzazione dello scorrimento

Il menu a scorrimento è molto simile a quello presente in GNOME.

Terminale personalizzato Kdescroll

Puoi nascondere la barra di scorrimento selezionando “Nascosto” in “Posizione barra di scorrimento”. L’opzione “Scrollback” ti consente di impostare quante righe di output il tuo terminale può conservare.

L’unica vera differenza rispetto a GNOME è che puoi specificare se vuoi andare di metà schermo verso l’alto o verso l’alto di tutto lo schermo quando premi Pagina giù O Pagina su.

L’opzione di “ridisporre” le righe durante il ridimensionamento del terminale formatterà automaticamente il testo all’interno di Konsole per adattarlo allo schermo e avvolgerlo in una nuova riga dove necessario. Disattivarlo rende difficile la navigazione nel terminale, ma può essere utile se si desidera solo un output per riga.

Porta le cose un po’ oltre!

Ora che hai imparato come personalizzare la finestra del terminale Linux, potresti essere interessato a modificare il tuo prompt. In tal caso, dovresti leggere la nostra guida sulla personalizzazione di un prompt Bash.

Una volta che ti senti a tuo agio, puoi persino utilizzare Starship per creare straordinari prompt cross-shell che puoi salvare e condividere con altre macchine che utilizzano Linux!