Come eseguire Ubuntu 18.04 o 18.10 su Raspberry Pi

Raspberry Pi e Ubuntu sembrano una combinazione ideale, ma non esiste un’immagine Ubuntu standard ufficiale per il computer a scheda singola. Quando dai un’occhiata all’elenco dei sistemi operativi consigliati dalla Raspberry Pi Foundation, Ubuntu MATE e Ubuntu Core sono entrambi elencati, ma nessuno dei due è una versione standard corrente di Ubuntu. Ubuntu MATE è fantastico, ma l’unica versione disponibile è la 16.04. Ubuntu Core è una distribuzione IoT con un set di strumenti completamente diverso.

Se vuoi una versione attuale di Ubuntu, in questo caso 18.04 o 18.10, devi rivolgerti altrove. Ci sono alcune opzioni là fuori, ma RaspEX è un pacchetto completo progettato su misura per funzionare e funzionare bene sul Raspberry Pi. Ecco perché è la scelta di questa guida.

Scarica e decomprimi RaspEX

Apri il tuo browser e scarica RaspEX dal suo Deposito di Sourceforge. L’immagine del disco è compressa in un file ZIP.

Usa il tuo gestore di archivi preferito per decomprimere lo ZIP. Il file risultante dovrebbe avere l’estensione .img.

Estrai immagine RaspEX

Scarica Incisore

Successivamente, avrai bisogno di un programma per eseguire il flashing dell’immagine su una scheda MicroSD per il tuo Raspberry Pi. Etcher di Balena è un’opzione estremamente semplice che funzionerà su Windows, Mac e Linux. Vai al sito del programma e scarica balenaEtcher per il tuo sistema operativo. Gli utenti Windows hanno la possibilità di installare Etcher o utilizzare la versione standalone. O funzionerà.

Flash l’immagine

Apri incisore. Noterai quanto sia semplice l’interfaccia. Ci sono tre colonne. Il primo ti consente di selezionare il tuo file immagine. Individua la tua scheda MicroSD nella colonna centrale. Infine, quando entrambi sono corretti, premi il pulsante nell’ultima colonna per far lampeggiare la tua immagine.

Incisore Flash RaspEX

Il processo richiederà alcuni minuti, quindi sii paziente. Il file immagine è abbastanza grande. Quando Etcher ha finito, puoi rimuovere la tua scheda dal computer.

Avvia il tuo Raspberry Pi

Inizia a configurare il tuo Pi. Inserisci la tua scheda MicroSD. Quindi, collega il tuo Pi al monitor, alla tastiera e al mouse. Collega il cavo Ethernet, se ne stai utilizzando uno. Quando tutto il resto è configurato, collega il tuo Raspberry Pi.

Il tuo Pi andrà a lavorare facendo alcuni lavori di configurazione di base. Al termine, Raspberry Pi si avvierà in RaspEX e nel display manager SLiM. L’utente predefinito per la distribuzione RaspEX è “raspex” con la stessa password dell’utente. La password dell’utente root è “root”. Si consiglia vivamente di modificarli entrambi quando si effettua l’accesso.

In relazione :  Solus OS Review: una distribuzione Linux che fa di più con meno

L’ambiente desktop fornito con RaspEX è LXDE. È uno dei desktop più leggeri disponibili per Linux, il che lo rende una scelta eccellente per il Pi. RaspEX è, per la maggior parte, esattamente come l’Ubuntu che conosci. Puoi installare i pacchetti con Apt e la maggior parte degli stessi strumenti e programmi sono disponibili. Mantenere RaspEX aggiornato funziona quasi esattamente allo stesso modo.

Sei ufficialmente pronto per usare Ubuntu sul tuo Raspberry Pi. Tieni d’occhio il sito web dello sviluppatore per build future, ma dovresti essere in grado di fare tutto tramite Ubuntu stesso.

Nick Congleton
Nick Congleton

Nick è un tecnico freelance. giornalista, appassionato di Linux e giocatore PC di lunga data.