Prezzo di esclusività: Sony deve pagare 72 milioni di R$ per limitare altri controlli su PS4 13

Prezzo di esclusività: Sony deve pagare 72 milioni di R$ per limitare altri controlli su PS4

UN Sony è stato multato in Francia per aver impedito l’uso di controlli di altre marche su PlayStation 4 (PS4). La sanzione applicata dall’autorità francese di regolamentazione della concorrenza commerciale, Autorité de la Concurrence, è stata pari a 13,5 milioni di euro, circa 72 milioni di real brasiliani in quotazione diretta.

L’accusa dell’agenzia è che la società ha abusato del suo monopolio commerciale, come produttore dei controller DualShock 4 di PS4, per danneggiare altre società.

La multa deriva da una denuncia presentata dal concorrente Subsonic, una società francese che costruisce controlli in outsourcing PS4.

Questa storia, però, non è recente. Secondo l’ente francese, tutto è iniziato nel 2015, quando Sony ha adottato misure contro i joystick senza licenza, al fine di contrastare l’utilizzo di controlli falsi. L’azione è riuscita, ad esempio, a disconnetterli dagli aggiornamenti del sistema PlayStation 4.

“Sony è stata sproporzionata”, secondo l’agenzia

Prezzo di esclusività: Sony deve pagare 72 milioni di R$ per limitare altri controlli su PS4 16

Sony è accusata di aver adottato misure sproporzionate per mantenere il monopolio in Francia – Foto: Internet/Reproduction

L’agenzia ha capito che, nonostante l’interesse nella lotta alla contraffazione, argomento valido, Sony era sproporzionata nell’estendere gli effetti della misura a tutti i controlli di terze parti senza licenza per più di quattro anni. Questa posizione è rimasta fino ad aprile 2020.

L’organismo ha inoltre affermato che non vi è stata la dovuta trasparenza nel processo di concessione delle licenze da parte di Sony, poiché l’unico modo per rimanere fuori dalle sanzioni applicate dall’azienda era diventare un partner ufficiale dell’azienda. L’azienda non ha però rivelato i criteri adottati in merito.

Secondo l’agenzia francese questa presa di posizione ha impedito l’ingresso sul mercato di aziende che vorrebbero produrre joystick alla consolle.

Danno causato

L’ammenda inflitta è stata stabilita per coprire un periodo di oltre quattro anni di misure adottate da Sony. Secondo l’agenzia di regolamentazione francese, le pratiche anticoncorrenziali della società hanno danneggiato l’immagine dei marchi controllati da terzi.

L’organismo valuta che gli effetti negativi si sono estesi a tal punto da limitare la presenza dei concorrenti sul mercato e da portare addirittura alla chiusura delle attività di alcuni di essi.

UN Microsoft ha adottato una misura simile in Francia, nel novembre 2023, per favorire le console Xbox. Tutto fa pensare che sarà anche bersaglio di future punizioni se non ripristinerà la normale libera concorrenza.

In relazione :  700 milioni di sterline! La spesa totale dell'Arsenal per i trasferimenti dal 2016 mentre la ricerca della Champions League continua