Come accedere alla beta di The Finals

Inizia la beta delle finali 7 marzo e durerà due settimane, anche se al momento è disponibile solo per i giocatori PC tramite Steam. La beta chiusa di due settimane offrirà molte opportunità ai giocatori di sperimentare il prossimo livello di distruzione, poiché quasi ogni parte delle arene virtuali può essere danneggiata per ottenere un vantaggio o completamente cancellata, creando una carneficina come mai vista prima.

La beta delle Finali presenta due luoghi virtuali in cui combattere – grattacieli sopra Seul e la città vecchia di Monaco – oltre a un campo pratica dove puoi prendere confidenza con il movimento e le armi mentre provi fino a che punto puoi spingere la distruzione. Ci sono tornei classificati e classifiche per migliorare la tua posizione insieme a partite casuali, mentre puoi aspettarti di sbloccare armi, gadget, cosmetici e altro man mano che avanzi. Per scoprire come iscriversi alla beta di The Finals e partecipare a questo, continua a leggere.

Come partecipare alla beta di The Finals

Per iscriverti alla beta di The Finals, devi andare al Pagina Steam (si apre in una nuova scheda) quindi premi il pulsante “Richiedi accesso” sotto l’intestazione “Partecipa al playtest delle finali”. Dopo aver confermato il tuo interesse, dovrai attendere un’e-mail dallo sviluppatore se sei riuscito a ricevere un invito: l’accesso non è garantito, quindi prima puoi ricevere la tua richiesta, meglio è. Nota che sebbene il gioco completo uscirà su PS5 e Xbox Series X, l’attuale beta di The Finals è limitata solo a PC tramite Steam, anche se è possibile che un futuro beta test includa le console per confermare che tutto funzioni come previsto anche su quelle .

Vuoi saperne di più? Quindi dai un’occhiata alla nostra anteprima pratica per scoprire perché The Finals ha già la migliore fisica di distruzione che abbia mai visto.

© GamesRadar+. Da non riprodurre senza autorizzazione.

In relazione :  Il presidente del CIO Thomas Bach apprezza l'ATP per aver inflitto alla LTA una multa di 1 milione di dollari per la sua decisione di bandire i russi da Wimbledon e altri eventi nel Regno Unito