4 suggerimenti comprovati per organizzare le cartelle di Windows

4 suggerimenti comprovati per mantenere organizzate le cartelle di Windows

Mi chiedevo quanto sono disorganizzato nella mia cartella Download o sul desktop. Anche su una nuova installazione, ci vorrebbero solo pochi giorni prima che questi due elementi diventassero sovraffollati e tutti incasinati.

Mantenere un computer organizzato richiede un po ‘di disciplina. Detto questo, puoi utilizzare alcuni dei seguenti suggerimenti per rendere il compito un po ‘più semplice. Questi, insieme al desiderio di mantenere le cose organizzate, possono aiutarti a organizzare bene file e cartelle.

Raggruppa il contenuto in una cartella non organizzata

mantenere le finestre organizzate

Come uno dei primi passaggi, non ci vuole davvero più di un clic con il tasto destro e puoi impostare gli elementi in modo che vengano visualizzati in gruppi. Il raggruppamento conferisce al file una certa organizzazione. Puoi scegliere di raggruppare per nome, dimensione, tipo, ecc.

Di solito preferisco raggrupparli per tipo per il semplice motivo che il tipo di file in qualche modo persiste più a lungo del suo nome. Non è raro che scarichi un file video per visualizzarlo in seguito e poi lo dimentichi, poi ti viene in mente, ma ora non riesci a ricordare il suo nome. Tuttavia, sai ancora che si tratta di un file video. Quindi puoi cercarne uno se hai raggruppato gli elementi in una cartella per tipo.

Utilizzo delle biblioteche

mantenere organizzati i file di Windows

È una delle più grandi aggiunte a Windows 7. Qualcosa che potresti non essere stato in grado di scrivere nella tua lista dei desideri, ma vederlo in azione ti fa chiedere come hai fatto a cavartela così a lungo. .

Le biblioteche ti consentono di visualizzare il contenuto di più cartelle consolidate in un’unica vista chiamata – beh, una libreria. Quindi puoi disporre le cose in cartelle diverse, tutte pulite e ordinate, se vuoi visualizzarle come se fossero in una cartella, creare una nuova libreria e aggiungere queste posizioni ad essa. Il trucco di cui sopra per raggruppare gli elementi in una cartella si applica ancora alle librerie, ma ora hai il vantaggio aggiuntivo che il contenuto è già organizzato in cartelle diverse e non devi affrontarlo solo per il gusto di farlo. visualizzarli sotto un nome.

Concierge digitale o belvedere

Le librerie sono tutte bellissime e dandy se hai detto che la tua musica in cartelle diverse puoi comunque mantenere la struttura delle cartelle e visualizzare tutta la musica come se fosse in una cartella. Ma per quanto riguarda le cartelle come la cartella “Download”? Continua a crescere. Non importa quanto ci provi, arriva un momento in cui prende il sopravvento il fenomeno della pulizia in te. Per salvarti da tali situazioni, puoi utilizzare alcune soluzioni software:

digjan

Bidello digitale può guardare una cartella per te e quindi organizzare il contenuto in diverse cartelle in base all’estensione del file. Scarica ed esegui Digital Janitor e ti consente di specificare le regole che verrebbero utilizzate per spostare e organizzare i file. Le regole non sono altro che istruzioni per il tipo di file da inserire in quale cartella. Con le regole impostate, puoi rilassarti perché qualsiasi file che arriva nella cartella controllata verrà inviato al posto giusto in base alle regole che hai impostato.

Relazionato :  Microsoft migliora la tastiera touch di Windows 10

Creato dai ragazzi di Lifehacker, Belvedere risolve lo stesso problema di Digital Janitor, ma ti offre un controllo più preciso sulle regole. Quindi, se il solo “spostamento di file per estensioni” non lo fa, prova Belvedere.

Usa un download manager

Passando all’organizzazione della cartella dei download, puoi utilizzare i gestori di download per fare del lavoro per te. Lasciando da parte tutta l’accelerazione che prestano alle tue velocità di download, sto parlando dei loro vantaggi organizzativi. La maggior parte dei gestori di download mantiene una cronologia di dove hai archiviato i tuoi file. Ora, nella situazione “Troppo danno”, avresti solo uno slot nel tuo download manager e saremmo ancora al punto di partenza. Quello che ho fatto per un po ‘è creare una struttura di cartelle (forse nella cartella Download) che mantenga le cose organizzate.

4 suggerimenti comprovati per mantenere organizzate le cartelle di Windows


Ad esempio, puoi creare cartelle come d_setups, d_archives, d_torrents (o qualsiasi altra cosa si adatti alle tue esigenze). Ora, la prima volta che scarichi una configurazione software, un archivio o un file torrent, dovrai dire al tuo download manager di utilizzare questi percorsi. Tuttavia, dalla prossima volta in poi, dovrai solo fare clic sull’elenco a discesa e scegliere la posizione appropriata in base a ciò che stai scaricando.

Sottosopra: Mi fido del mio giudizio più del mio computer.
Svantaggio: Richiede altri due clic che potrebbero essere due di troppo per alcune persone!

Gestisci meglio i file di archivio

Gli archivi sono il mezzo preferito per raggruppare i file da trasferire. Di conseguenza, li trovi ovunque: allegati e-mail, pacchetti di codice sorgente, software in bundle in file zip o rar e simili. Un problema comune che questo crea è che il file di archivio rimane nella cartella anche dopo che il contenuto è stato estratto. In alcuni casi può essere utile avere la versione archiviata, ma il più delle volte non lo è, quindi la soluzione più ovvia sarebbe eliminare l’archivio o il contenuto estratto. Il problema è che può essere difficile trovare quali archivi sono stati estratti e quali no. In questi casi, puoi:

  • Rimuovere l’archivio non appena ne hai estratto il contenuto.

4 suggerimenti comprovati per mantenere le cartelle di Windows organizzate seracharchives

  • o utilizzare i caratteri jolly nella ricerca per trovare quali file di archivio sono già stati estratti quindi sbarazzarsi di loro. Ad esempio, la ricerca di Organic * visualizzerà la cartella Organic_design e il file financial_docs.zip. Quindi sai di aver già estratto organic_design.zip e puoi andare avanti ed eliminarlo. Gli utenti Linux (Gnome) possono usare Ctrl + s in nautilus, quindi specificare il modello. File simili verranno quindi evidenziati nella finestra nautilus. Tieni presente che ciò presuppone che il file di archivio contenga una cartella o un file con lo stesso nome, il che è molto spesso, ma non sempre.

Relazionato :  Y PPA Manage: un'interfaccia grafica per la gestione dei PPA di Ubuntu [Linux]

Hai qualche consiglio tu stesso? Condividetele con noi nei commenti.

Moyens Staff
Lo staff di Moyens I/O ti ha motivato, dandoti consigli su tecnologia, sviluppo personale, stile di vita e strategie che ti aiuteranno.