Se devi guardare un film di Peacock questo maggio, riproducilo in streaming 13

Se devi guardare un film di Peacock questo maggio, riproducilo in streaming

Immagini radiofoniche RKO

Il 2024 è stato, finora, un anno un po’ strano per i film. Mentre ci sono stati alcuni titoli principali nei cinema come Il ragazzo dell’autunnoe alcuni grandi successi in streaming come Notizia in anticipograzie in gran parte agli scioperi durati mesi di seguito, ci sono meno film di quanto normalmente ci aspetteremmo.

Questo temporaneo calo nell’offerta di nuovi titoli è una scusa perfetta per fare un po’ di esplorazione. Anche se potrebbe non essere il servizio di streaming più popolare, Peacock ha una libreria di ottimi titoli che vale la pena esplorare. Questo maggio ti consigliamo di dare un’occhiata a uno dei film più vecchi del servizio, I migliori anni della nostra vita, che racconta la storia di tre veterani della Seconda Guerra Mondiale che tornano a casa alla fine della guerra. Ecco perché dovresti verificarlo.

È straordinariamente preveggente sulla natura del trauma

I migliori anni della nostra vita (1946) Trailer ufficiale – Myrna Loy, film di Fredric March HD

Da allora lo studio del trauma ha fatto molta strada I migliori anni della nostra vita è stato distribuito per la prima volta nel 1946, ma questo film è comunque un esame sorprendentemente acuto del trauma persistente che questi tre uomini affrontano mentre tentano di reintegrarsi nelle loro vite normali.

Nel raccontare la vita di tre uomini di età diverse mentre tornano dalla guerra, vediamo come ognuno di loro gestisce la stranezza di dover riprendere qualunque cosa stesse facendo prima della guerra, come se l’intero conflitto semplicemente non fosse mai avvenuto.

Era diretto da qualcuno che aveva vissuto la guerra in prima persona

Dana Andrews e Harold Russell in I migliori anni della nostra vita.
Dominio pubblico

Forse non è sorprendente I migliori anni della nostra vita è così sensibile alla condizione dei veterani, dato che era diretto da qualcuno che era stato vicino alla guerra. William Wyler ha diretto due documentari sulla guerra e si è offerto volontario per prestare servizio come maggiore durante il conflitto. Ha anche realizzato diversi film esplicitamente sulla guerra, incluso l’altrettanto grande Signora Miniver.

Le tecniche di Wyler per rappresentare il trauma potrebbero sembrare un po’ datate per un pubblico moderno, ma ciò che senza dubbio regge è la sensibilità che dà ai suoi personaggi, senza mai aspettarsi che si “facciano uomini” o “superino” le cose orribili che hanno visto.

In relazione :  Il trailer della terza stagione di "Demon Slayer" prende in giro 2 Hashira nell'arco del villaggio di Swordsmith

È dotato di una serie di grandi prestazioni

Un'immagine in bianco e nero di Harold Russell in piedi accanto a una donna in una scena di I migliori anni della nostra vita.
Immagini radiofoniche RKO

I migliori anni della nostra vita era uno dei favoriti agli Academy Awards di quell’anno, e con buone ragioni. Ciascuno dei tre attori principali del film è straordinario, e questo è particolarmente vero per Harold Russell, che interpreta Homer, un uomo che ha perso entrambe le mani durante la guerra e deve tornare dalla sua fidanzata del liceo completamente cambiato. Ha vinto due Oscar per la sua interpretazione ed è l’unico artista ad essere riuscito in questa impresa.

Anche se gli uomini sono al centro di questa storia, I migliori anni della nostra vita offre anche alle sue interpreti femminili, in particolare Myrna Loy, molte opportunità di brillare mentre arriviamo a comprendere il modo in cui la guerra e le sue scosse di assestamento hanno trasformato non solo gli uomini che se ne sono andati ma anche le donne che sono rimaste.

I migliori anni della nostra vita è in streaming Pavone.