Incontri vs. Uomo Talpa: chi fu il primo supercattivo della Marvel? 13

Incontri vs. Uomo Talpa: chi fu il primo supercattivo della Marvel?

Sin dagli albori dei fumetti, il fumetti meravigliosi conquistò il suo spazio presentando personaggi complessi e trame intricate. Una delle domande più dibattute tra gli appassionati è: chi è stato davvero il primo supercattivo della Marvel?

Il primo supercriminale della Marvel

Molti citano Namor il Sub-Mariner, che fece la sua prima apparizione in “Marvel Comics #1”. Tuttavia, Namor non rimase un cattivo per tutta la sua carriera. Anche se inizialmente venne presentato come una minaccia per gli eroi, si alleò con loro nella lotta contro il male durante la Seconda Guerra Mondiale.

La traiettoria del personaggio è segnata dalla fervente difesa della sua patria sottomarina, che lo ha portato ad affrontare eserciti ed eroi umani.

Queste azioni, spinte dalla paura che gli umani prendessero il controllo del suo regno, hanno presentato al pubblico una figura dalle molteplici sfaccettature. L’ambiguità nelle sue azioni ha fatto sì che molti lo vedessero più come un antieroe che come un supercriminale.

Tuttavia, per coloro che cercano una figura di malvagio più tradizionale, l’attenzione si rivolge a “The Fantastici Quattro #1”, opera di Stan Lee, Jack Kirby, George Klein, Christopher Rule, Stan Goldberg e Artie Simek, pubblicata dopo la riformulazione Marvel nel 1961. In questa edizione compare l’Uomo Talpa, un essere degli abissi deciso a soggiogare il mondo sopra con un esercito di creature.

Incontri vs. Uomo Talpa: chi fu il primo supercattivo della Marvel? 16

Immagine: Marvel Comics/Riproduzione

Un aspetto interessante del personaggio è la complessità della sua natura. Anche se viene spesso ritratto come un cattivo, l’Uomo Talpa non è completamente malvagio.

Le sue azioni spesso nascono dal desiderio di vendetta contro un mondo che lo ha rifiutato. Questa dualità di sentimenti lo rende, a volte, più compreso che odiato dagli eroi Marvel.

Mentre Namor mostra sfumature nella sua personalità, oscillando tra protezione e aggressività, l’Uomo Talpa assume una posizione da cattivo più classica. Il suo desiderio di dominio e il rifiuto della collaborazione con gli eroi consolidano la sua posizione di antagonista.

Pertanto, sebbene Datazione Sebbene sia stato introdotto per primo, la sua figura complessa genera dibattito. L’Uomo Talpa, con le sue chiare intenzioni di dominare, si adatta più facilmente all’archetipo del supercriminale.

In relazione :  Date del Summer Game Fest 2022, come guardarlo e cosa aspettarsi