I 10 più grandi errori di After Effects (e come evitarli)

Ci siamo passati tutti. Ti stai animando felicemente, pensando ai fatti tuoi, quando all’improvviso… bam! Vieni colpito da uno strano messaggio di errore o il tuo livello scompare… e perché lo strumento maschera non funziona comunque? After Effects può essere un programma complicato e, sebbene i modelli After Effects personalizzabili e i tutorial su Internet possano aiutare chiunque a far girare la palla, ci sono ancora alcuni dettagli che possono eludere anche gli animatori avanzati e gli artisti FX. Per aiutarti a evitare questi fastidiosi problemi, abbiamo compilato un elenco dei dieci errori AE più grandi e comuni in circolazione e come evitarli.

Errore n. 1: il caso degli strati che scompaiono

No, AE non ti sta facendo uno scherzo. Se i tuoi livelli continuano a scomparire, potrebbero essere in gioco alcune cose. Di solito è solo un fotogramma chiave canaglia da incolpare: potresti aver impostato accidentalmente la dimensione o l’opacità su zero o, più probabilmente, il punto finale del livello sta arrivando prima della fine della composizione.

Vedi, la tua timeline AE si legge da sinistra a destra e, come sai, ogni livello può essere impostato per accendersi o spegnersi in qualsiasi punto della timeline. A volte, i nuovi utenti non si rendono conto di dover impostare il livello sull’intera lunghezza della composizione, il che può far “scomparire” il livello. Questo è particolarmente comune quando si usano le pre-composizioni, perché il comportamento di una pre-composizione all’interno di una competizione influenzerà la comp principale. Quindi, mentre la precomposizione può essere impostata alla lunghezza corretta, se il livello si disattiva nella precomposizione, si spegnerà anche nella composizione principale. (Lo sappiamo, c’erano un sacco di “comps.”)

Errore n. 2: fotogrammi chiave traballanti

Ok, seriamente ora, perché quel fotogramma chiave sta ballando un po’ al centro dello schermo? Tutto quello che vuoi è che si muova senza problemi da un lato all’altro dello schermo, con una piccola pausa nel mezzo, giusto? Che succede con la cosa del wibble-wobble?

Questo potrebbe essere uno degli errori più comuni che gli animatori principianti commettono in AE, ma fortunatamente è abbastanza facile da risolvere. Evidenzia i tuoi fotogrammi chiave nella timeline, fai clic con il pulsante destro del mouse e seleziona “Interpolazione fotogrammi chiave”. Vedrai una finestra popup e uno degli indicatori indicherà “Interpolazione spaziale”. Nella casella a discesa accanto a “Interpolazione spaziale” vedrai che l’impostazione predefinita è “Bezier continuo”. Tutto quello che devi fare è cambiare questa selezione per leggere “Lineare”. Fai clic su “Ok” e ora l’animazione dovrebbe muoversi uniformemente sullo schermo.

Per ulteriori informazioni sulla risoluzione di questo problema, guarda questo video tutorial di Greyscale Gorilla!

Errore n. 3: dimenticare di impostare i primi fotogrammi chiave

Quindi hai il tuo livello e lo hai posizionato dove vuoi che inizi. Ti sposti lungo la timeline, cambi la posizione e selezioni il pulsante di anteprima della RAM per verificare le tue pazze abilità. Ma invece della maestria animata, sei accolto da una grande pila di niente. Perché il tuo strato sta facendo un pisolino? L’hai spostato!

In relazione :  Guida rapida ai predefiniti di Adobe Lightroom

Come sai, AE imposta automaticamente i fotogrammi chiave ogni volta che modifichi un parametro, a meno che tu non abbia impostato alcun fotogramma chiave per cominciare. Se hai dimenticato di impostare il tuo primo fotogramma chiave, il tuo livello continuerà a premere snooze, non importa quanto lo muovi sullo schermo. È imperativo ricordarsi di impostare il primo fotogramma chiave nel punto in cui si desidera iniziare, prima di iniziare l’animazione. Per fare ciò, apri il tuo parametro nella composizione e seleziona l’icona del cronometro una volta per attivare i fotogrammi chiave.

Unisciti alla nostra comunità creativa

Accedi ai migliori suggerimenti video, hack di progettazione e offerte direttamente nella tua casella di posta.

indirizzo email non valido

Errore n. 4: creare forme invece di maschere

Questo potrebbe essere uno degli errori di After Effects più semplici e più frustranti che ci siano. Funziona così: stai cercando di creare una maschera, ma invece continui a creare una forma. Ciò è particolarmente irritante se hai creato maschere una dozzina di volte senza problemi. Chiaramente AE è rotto, giusto? Fortunatamente no.

Quando si verifica questa crisi, tutto ciò che devi fare è assicurarti di aver selezionato il livello corretto. Se il livello corretto non è selezionato prima di provare ad applicare una maschera, AE applicherà invece una nuova forma.

Errore n. 5: trovare la modalità di fusione e gli interruttori

Se non riesci a trovare quel pratico e dandy strumento “Blend Mode”, sei tutt’altro che solo. Aggiungete a ciò le sempre sfuggenti colonne “Track Matte” o “Parent”. Ma non arrenderti! Tutti e tre questi bambini si trovano nella finestra dei livelli. Devi solo passare da una serie di colonne all’altra utilizzando il pulsante Attiva/disattiva modalità/Interruttori.

Errore n. 6: fare doppio clic sui livelli

Ricordi quella scena in ‘Modern Family’ in cui Manny cerca di spiegare a Jay la differenza tra “fare clic due volte” e “fare doppio clic”? Sembra stranamente rilevante qui. Se fai accidentalmente doppio clic su un livello nella timeline e vieni accolto da un pop-up casuale, niente panico. Questa è in realtà una scorciatoia di anteprima! AE ti sta solo portando a un pannello di anteprima per il livello corrente.

“Ma, aspetta, dove sono finite tutte le mie cose? Se questa è un’anteprima, non dovrebbe essere… beh… un’anteprima del mio progetto?” Non esattamente. Questa finestra di anteprima mostra solo il contenuto del livello selezionato. Puoi trovare pannelli aggiuntivi nella parte superiore della finestra di anteprima: quello a sinistra contiene la tua composizione completa.

Errore n. 7: l’altro caso dei file mancanti

Che tu sia nuovo in AE o un professionista esperto, è probabile che ti sia imbattuto nel messaggio di errore “Mancano dei file dall’ultima volta che hai salvato il progetto” ad un certo punto della tua carriera. Niente panico! I file non sono spariti, sono solo “mancanti” e fortunatamente è abbastanza facile trovarli.

Funziona così: se i file che hai importato nel tuo progetto sono stati spostati sul tuo computer, o se il file del progetto è stato spostato, AE può perderne traccia. Per aiutare a riportare il programma in carreggiata, tutto ciò che devi fare è spostare i tuoi file in un luogo rilevabile.

Innanzitutto, vai alla scheda del progetto e digita il termine di ricerca “mancante”. Ora puoi vedere tutti i file che il programma ha identificato come persi (cerca la miniatura delle barre dei colori della TV). Ora, fai clic con il pulsante destro del mouse su ciascun file e seleziona “sostituisci filmato> File”. Seleziona il file mancante dalla sua nuova posizione sul tuo computer e verrà immediatamente ripristinato nel progetto. Vale la pena notare che se hai più file mancanti nella stessa posizione, dovresti solo sostituirne uno: AE è abbastanza intelligente da aggiornarsi automaticamente una volta che riconosce questa nuova posizione.

In relazione :  Come far sembrare tutto più grande sul tuo iPhone 6

Errore n. 8: problemi di anteprima della RAM

E a proposito di fastidiosi messaggi di errore, dai un’occhiata a questo: “After Effects Error: Ram Preview richiede 2 o più frame per la riproduzione”. Non è bello.

Questo errore è solitamente il risultato di un conflitto tra Dynamic Link Manager di Adobe e i firewall di sistema: perché non possiamo andare tutti d’accordo? Per risolvere questo problema, è necessario consentire l’accesso a Dynamic Link Manager attraverso il firewall, operazione che può essere eseguita in due modi, a seconda del computer.

Opzione di risoluzione dei problemi per Mac: vai alla cartella Libreria/Applicazione/Supporto/Adobe/Common e seleziona “File > Ottieni informazioni”. Verifica che l’icona del lucchetto non sia attivata e, se richiesto, inserisci il nome e la password dell’amministratore. Scorri fino a “Condivisione e permessi” e consenti al tuo account attuale “Privilegi di lettura e scrittura”. Infine, fai clic sulla piccola icona “Impostazioni” sotto le autorizzazioni e seleziona “Applica agli elementi inclusi”. Richiudi la cartella e voilà!

Opzione di risoluzione dei problemi per PC: accedere a C:Users\AppDataRoamingAdobe e fare clic con il pulsante destro del mouse per accedere al menu “Proprietà”. Seleziona la scheda “Sicurezza” e concedi all’utente corrente il pieno controllo della cartella. Fai clic su OK e goditi la tua suprema maestria AE.

Errore n. 9: dimenticare l’ordine delle operazioni per il mascheramento e gli effetti

Qualcun altro ha orribili flashback “PEMDAS” della scuola elementare?

Adobe After Effects ha il suo “ordine delle operazioni” e una delle sue regole chiave è che applicherà sempre le maschere prima degli effetti su ogni livello. In pratica, questo significa che non puoi vincolare un effetto con una maschera, invece, l’effetto verrà applicato sull’intero livello, indipendentemente dalla maschera. Per mascherare un effetto generatore, devi fare una delle due cose: puoi precomporre l’effetto prima di applicare le maschere, oppure puoi usare un mascherino traccia.

Errore n. 10: esportare file video enormi

Quando si esegue il rendering di un video da AE, la maggior parte delle persone finisce per utilizzare l’impostazione predefinita (AVI, Non compresso). Anche se questa opzione può funzionare, si ottengono file video giganteschi che travolgeranno rapidamente il tuo computer (per non parlare del fatto che sono impossibili da condividere). Pertanto, ha senso solo che uno degli errori AE più comuni non sia comprendere e ricercare le diverse opzioni di esportazione in modo da poter scegliere il formato migliore per il proprio progetto. Sfortunatamente, non esiste una risposta rapida e semplice per il miglior codec in ogni caso. Il miglior codec per la compressione dell’animazione di solito non è efficiente per i video live-action, ecc.

Fortunatamente, ci sono molte risorse online per aiutarti a determinare il giusto livello e tipo di compressione da usare.

Infine, per ulteriori informazioni sulla risoluzione degli errori comuni di After Effects, dai un’occhiata a questo video didattico di Surfaced Studio!

E il gioco è fatto! La prossima volta che vuoi distruggere il tuo computer per la frustrazione o buttare il tuo progetto nel cestino, dai un’occhiata a questa semplice guida alla risoluzione dei problemi.