Come risolvere la durata della batteria del Galaxy Note 10 difettosa

Se la batteria del tuo Samsung Galaxy Note 10 non dura quanto ti aspettavi, ecco alcuni suggerimenti per risolvere la cattiva durata della batteria del Galaxy Note 10 e altri problemi. Sia che tu abbia a che fare con nuovi problemi di Android 10 o desideri semplicemente risultati migliori, siamo qui per aiutarti. Questo vale anche per i modelli Note 10+ e 5G.

Grazie alle grandi batterie da 3.500 mAh e 4.300 mAh nei telefoni Galaxy Note 10, Samsung afferma che puoi aspettarti una durata della “batteria per tutto il giorno”. Quindi, anche se questi telefoni durano molto a lungo e si ricaricano velocemente, le cose possono sempre andare un po’ meglio. Quindi, ecco alcune opzioni, suggerimenti e trucchi per migliorare le cose.

Per cominciare, ricorda che la durata della batteria migliorerà nel tempo man mano che il software del telefono apprende dalle tue abitudini di utilizzo. D’altro canto, tra un anno o giù di lì inizierà a degradarsi man mano che la cella della batteria invecchia. Per ora, puoi risolvere molti piccoli problemi. Iniziamo.

Verifica la presenza di app che utilizzano troppa batteria

Per prima cosa, quando la batteria si scarica o si verifica qualcosa di strano, di solito è un’app che si comporta male. Può trattarsi di un’incompatibilità del software, di un problema tecnico o semplicemente di un evento casuale. Se hai problemi di esaurimento della batteria del Galaxy Note 10, tieni d’occhio le app in esecuzione nel menu delle impostazioni. Cerca un piccolo cerchio arancione sul pulsante delle impostazioni, che segnalerà che qualcosa non va.

Le app che usi di più consumano di più la batteria. Oppure, anche un widget che controlla costantemente il tempo utilizzerà molto. Allo stesso tempo, si verificano alcune situazioni in cui un’app utilizza una quantità anormale e questo è un problema. Queste possono essere app Samsung o scaricate dal Play Store. Lo vediamo spesso con Facebook, Snapchat, WhatsApp.

Onestamente, non ho mai avuto un telefono che ottenesse 8 ore di “schermo puntuale” dall’uso regolare durante il giorno, fino a quando non ho ricevuto il Galaxy Note 10+. Se non stai facendo una media di almeno 4-6 ore di “tempo di attivazione dello schermo” o anche di più all’inizio, qualcosa non va. Vai a vedere cosa sta succedendo.

Dovresti vedere lo schermo o il display in alto, come la nostra immagine a sinistra, insieme al sistema operativo Android o al sistema Android. Se c’è qualcos’altro in cima, è un male. Disinstalla l’app, riavvia il telefono o controlla l’app per vedere cosa sta succedendo. Ciò è particolarmente vero dopo il rilascio di Android 10 del Galaxy Note 10. Controlla gli aggiornamenti delle app su Google Store e sull’app store Samsung Galaxy.

Riavvia il tuo Galaxy Note 10 per migliorare la durata della batteria

Seriamente, rimarrai stupito dalla frequenza con cui un semplice riavvio risolve tutti i problemi o migliora la durata della batteria. Questo dovrebbe essere probabilmente il nostro primo consiglio. Inoltre, la maggior parte delle persone non pensa di riavviare il telefono se la batteria si scarica troppo rapidamente, ma dovresti farlo.

Inoltre, Samsung ha un’impostazione che riavvierà automaticamente il telefono una volta alla settimana, di notte. Vai a . Puoi scegliere il giorno della settimana, l’ora (come alle 2:00 di domenica sera) e altre cose.

In questo modo ottimizzerai le prestazioni riavviando il dispositivo e riavviandolo ogni settimana. Non passare mesi tra i riavvii. Abbassa la barra delle notifiche e tocca il pulsante di accensione dalle impostazioni, quindi riavvia la nota. Prego.

Disattiva il display sempre attivo

Con un grande schermo da 6,8 pollici che mostra splendidi colori o video in streaming, la batteria può scaricarsi rapidamente. In effetti, lo schermo è probabilmente la causa principale della scarsa durata della batteria. E mentre la maggior parte delle persone ama la funzione di visualizzazione Always-On, disattivarla potrebbe migliorare le cose. Il piccolo orologio, la data, le notifiche e il livello della batteria sullo schermo in ogni momento, anche quando lo schermo è spento, è il display sempre attivo.

In relazione :  Come migliorare la durata della batteria dell'LG G3

Samsung afferma che il display sempre attivo utilizza solo circa il 5% di batteria durante un’intera giornata lavorativa di 8 ore. Quindi, anche se c’è una piccola differenza, se stai cercando ogni vantaggio possibile disattivalo. Dirigetevi verso e.

Inoltre, puoi modificare alcune di queste impostazioni per evitare che lo schermo si accenda in una tasca o in una borsa ed essere preparato meglio per la tua giornata.

Vai a e scorri verso il basso e sposta l’interruttore su on. Quindi, vai su e disabilita insieme alla disattivazione della funzione. Ancora una volta, fallo solo se hai problemi con lo schermo che si accende quando non dovrebbe, come in una tasca.

Disattiva le funzioni che non ti servono/non utilizzi

Come tutti sappiamo, i telefoni Samsung hanno un sacco di funzionalità software, quasi troppe. Alcuni di essi sono estremamente utili, ma la maggior parte di essi non li usiamo ma sprecano un sacco di durata della batteria. Stiamo parlando dell’Edge Panel, dell’Edge Lighting o di tutte quelle “caratteristiche” di controllo dei gesti e dello scorrimento del palmo.

Vai e inizia a spegnere le cose. Consigliamo di disabilitare Smart Capture, Palm Swipe Capture, Direct Call, Easy Mute, Smart Stay e altri. Tutti questi hanno bisogno di alimentazione e sensori all’interno del telefono per cose che usiamo raramente.

Se li usi, buon per te, ma in caso contrario vai avanti e disabilita tutto.

Usa uno sfondo nero e/o la modalità notturna

Con Android 9 Pie e l’ultima esperienza software “One UI” di Samsung, l’azienda ha finalmente offerto una modalità oscura potente e utile. E per chi non lo sapesse, la modalità oscura consente di risparmiare una notevole quantità di durata della batteria. Se riesci ad abituarti ai cambiamenti, ti suggeriamo di usarlo 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Vai a e accendi .

Mentre siamo in tema di display e colori scuri, sapevi che anche l’utilizzo di uno sfondo nero fa una grande differenza? La tecnologia dello schermo AMOLED di Samsung è diversa da un tipico display LCD. È più facile ed efficiente mostrare il nero, invece dei colori. Inoltre, non è necessario che i pixel si accendano individualmente o altrettanto in alto per visualizzare un’immagine nera. E quando lo schermo è il più grande consumo di batteria, un cambiamento come questo ha un grande impatto sulla durata della batteria del Galaxy Note 10. Prova alcuni sfondi scuri da Zedge.

Regola le impostazioni WiFi, GPS, operatore e Bluetooth

La maggior parte degli utenti esperti di tecnologia sa che il WiFi è più efficiente della connessione Internet di Verizon o T-Mobile. Quando sei a casa, sii sempre connesso al Wi-Fi di casa anziché alla rete di un operatore. Questo fa un significativo differenza nella durata del telefono, soprattutto di notte.

Tuttavia, se non utilizzerai affatto cose come il WiFi o il Bluetooth, disattivali. È raro che non usiamo il WiFi in questi giorni, ma succede. Non vuoi che scansioni per una connessione tutto il giorno, giusto?

Successivamente, tutto ciò che utilizza il GPS come Google Maps o Facebook Messenger può e distruggerà la durata della batteria. E mentre alcune app o giochi richiedono il GPS e le mappe sono più accurate con esso, puoi effettivamente disabilitare il chip GPS in molte circostanze. Vai a , quindi scegli “Risparmio batteria” o l’opzione WiFi centrale e reti mobili.

Ancora più importante, disattivare tutti gli strumenti diagnostici o di miglioramento dell’operatore di rete. L’aggiornamento di giugno e ottobre per AT&T Galaxy S10, S10 Plus e Note 9 ha aggiunto qualcosa chiamato “Diagnostica della rete mobile AT&T” e l’ha attivato per impostazione predefinita. Questo piccolo cambiamento ha reso la durata della batteria un enorme successo ed è già abilitato sul tuo Note 10. Spegnilo!

È uno strumento che raccoglie informazioni di rete e prestazioni dal tuo dispositivo e le condivide con AT&T o Verizon. Quella comunicazione costante scarica la batteria. Vai e capovolgi l’interruttore nella parte inferiore della pagina come mostrato sopra. Prego.

In relazione :  Crea video esplicativo animato in 3 semplici passaggi su MakeWebVideo

Guarda la luminosità dello schermo e il timer di spegnimento

Sapevi che la maggior parte delle persone accende il telefono più di 140 volte al giorno? In genere è solo per controllare l’ora, la data o una notifica. Quindi, una volta che hai finito di controllare quella notifica, probabilmente abbassi il telefono e lo schermo rimane acceso per 1, 2 o anche 5 minuti fino al timeout. Questo è noto come Sleep Timer e cambiarlo a 30 secondi può farti risparmiare una tonnellata di batteria.

Samsung lo chiama “timeout dello schermo”, ovvero per quanto tempo il telefono rimane acceso dopo ogni utilizzo prima che lo schermo si attenui e si spenga da solo. Consigliamo 30 secondi o 1 minuto al massimo. E mentre il display Always-On ci fa accendere meno lo schermo, ti consigliamo comunque di regolare il timer di spegnimento e la luminosità dello schermo. Seriamente, hai davvero bisogno di quel grande schermo impostato al 90% di luminosità, bruciando le tue retine? Io uso il mio circa il 35% all’interno o all’esterno.

Usa il risparmio energetico o la modalità di risparmio energetico

Samsung ha un nuovo potente sistema di ottimizzazione della batteria grazie ad Android 9 e One UI. I due lavorano insieme per mantenere i nostri dispositivi più duraturi che mai. Tuttavia, l’utilizzo della modalità di risparmio energetico, delle modalità di risparmio energetico o del download di app per l’utilizzo della batteria può comunque essere vantaggioso.

Sotto ne troverai alcuni Modalità di alimentazione. Questi cambieranno la luminosità e la risoluzione dello schermo o addirittura rallenteranno il processore per prolungare la durata della batteria durante il giorno. Clicca qui per maggiori informazioni.

In fondo a questo menu c’è il risparmio energetico adattivo di Google che regolerà automaticamente cose come la batteria e le prestazioni in base ai tuoi modelli di utilizzo. In realtà è piuttosto utile e questo si aggiunge alle ottimizzazioni di Samsung. Provane uno o entrambi se non sei soddisfatto della durata della batteria. Usiamo entrambi con ottimi risultati e l’aggiornamento ad Android 10 con One UI 2.0 lo ha reso ancora migliore.

Altri suggerimenti e trucchi per la batteria

In conclusione, sappi solo che tutti usano i telefoni in modo leggermente diverso, quindi il tuo chilometraggio varierà con i nostri consigli. Queste informazioni ti aiuteranno semplicemente a risolvere i problemi o a prolungare la durata della batteria. Inoltre, consigliamo agli utenti di provare l’app BetteryBatteryStats per saperne di più sulle abitudini di utilizzo della batteria e su come migliorarle.

Un’altra cosa da considerare è Bixby, l’assistente virtuale di Samsung. Non utilizzare i comandi di riattivazione sempre in ascolto, poiché è un’altra cosa sempre attiva e in ascolto. In effetti, ti consigliamo di disabilitare completamente Bixby.

Un altro consiglio è usare la modalità aereo quando non hai motivo di usare il telefono. Questa impostazione disattiva tutti i dati, le radio, i servizi e altro e la maggior parte dei telefoni può durare 4-5 giorni con essa abilitata. Puoi attivare la modalità aereo anche mentre ricarichi il telefono, per finire ancora più velocemente. Se sei in viaggio o hai bisogno di un po’ di succo extra, provalo.

Quali sono le prospettive per il Galaxy Note 10?

In chiusura, vogliamo parlare di cosa verrà dopo e cosa possono aspettarsi i proprietari. Il Galaxy Note 10 è ancora abbastanza nuovo e per i primi 6 mesi circa l’azienda di solito affina l’esperienza. I proprietari hanno ricevuto un grande aggiornamento a ottobre e ora un altro con Android 10 a dicembre.

Man mano che sempre più persone acquistano l’ultimo Galaxy di Samsung, l’azienda troverà i problemi, li risolverà e distribuirà rapidamente gli aggiornamenti software. Quindi, puoi iniziare a guardare avanti ai primi 1-2 aggiornamenti nel 2020 che migliorano Android 10 e l’ultima esperienza software One UI 2.0. Inoltre, ciò che sarà effettivamente il prossimo sarà Android 11 nel 2020, dopo la versione beta di Android R di Google a marzo.

Questo è tutto per ora, ma terremo d’occhio per ulteriori informazioni sulla nuova linea Galaxy Note 10 di Samsung. Se hai il Note 10+, ottieni un caricabatterie più veloce di 45 w. E se hai ancora problemi, prova questa guida utile.