Come recuperare le foto cancellate su Galaxy S5, Galaxy Note 4 e altro

Mentre Google ha fatto un ottimo lavoro aggiungendo il tanto necessario pulsante “annulla” a molti aspetti di Android nel caso in cui elimini o scorri accidentalmente una notifica, probabilmente abbiamo tutti cancellato una foto o un’intera galleria per caso. La guida di seguito ti fornirà alcuni percorsi diversi da intraprendere per recuperare le foto cancellate dal tuo Galaxy S5, Galaxy Note 4 o quasi tutti gli altri smartphone Android.

Quella sensazione e quella rabbia istantanea che provi quando hai cancellato un’intera galleria di foto di un evento, una festa o una vacanza sono terribili che ho avuto prima. A causa di un recente sfortunato incidente come quelli che sto descrivendo sopra, ho dovuto utilizzare alcuni dei software seguenti.

Non preoccuparti però, perché puoi effettivamente recuperare foto cancellate e persino messaggi di testo dal tuo smartphone Android, purché agisci velocemente. Il tempo è fondamentale in caso di questo errore, quindi continua a leggere per tutti i dettagli.

Proprio come gli strumenti di recupero dati per computer, la cosa più importante è assicurarsi di agire velocemente e di non sovrascrivere il contenuto eliminato. Una volta che un’immagine, un video o un messaggio di testo viene eliminato, è ancora tecnicamente sulla scheda micro-SD o sulla memoria interna fino a quando qualcosa non sovrascrive il file eliminato e utilizza lo spazio. Esistono diversi strumenti per recuperarli, quindi non preoccuparti.

I due servizi di cui ho sentito parlare bene e che ho utilizzato io stesso sono Il dottor Fone per Androide Recupero dati Android. Questi due strumenti sono piuttosto facili da usare e supportano la maggior parte dei file, non solo le immagini. Ciò significa che se agisci velocemente sarai in grado di recuperare quasi tutto. Il dottor Fone sembra supportare solo Windows, ma ci sono molti altri strumenti simili anche per gli utenti Mac.

Istruzioni

Il primo passo è fondamentale. Ti consigliamo di disattivare il Wi-Fi, i tuoi dati, non scattare foto o semplicemente mettere il telefono in modalità aereo. Essenzialmente non fare nulla che sovrascriverà o scriverà sopra i file eliminati. Da qui dovrai scaricare il software sopra menzionato e iniziare.

Al primo avvio ti verrà chiesto di collegare lo smartphone al PC utilizzando un cavo micro-USB, quello in dotazione funzionerà correttamente. O qualsiasi USB a micro-USB funzionerà. Dovrai avere il debug USB abilitato, che si trova nel menu delle opzioni dello sviluppatore.

La guida sopra spiega come ottenere le opzioni del menu sviluppatore. Inizia andando in Impostazioni> Informazioni sul telefono e tocca il numero di build circa 5-7 volte finché non viene visualizzato dicendo che ora sei uno sviluppatore. Ora alla fine delle impostazioni c’è una scelta delle opzioni dello sviluppatore, tocca questo, quindi abilita il debug USB. Vedrai una notifica nella parte inferiore del programma Dr. Fone che dice che il debug USB è abilitato e aperto.

In relazione :  Come nascondere le tue foto nascoste nell'app Foto di Apple su iPhone

debug USB

Da qui, segui semplicemente tutte le istruzioni e i prompt sullo schermo del Dr Fone, che inizieranno con la connessione USB e l’accettazione della chiave RSA, quindi la scansione dei file. Da qui è tutto piuttosto semplice, basta selezionare i file che desideri recuperare. Ci sono più opzioni per chi è interessato, ma ci concentriamo sulle foto.

Screenshot 26-01-2015 alle 12:28.09

Per rendere le cose ancora più semplici, una volta selezionato il contenuto che stai cercando (abbiamo scelto le foto, o i “File eliminati”) potrai visualizzare in anteprima i file prima di avviare il recupero dei dati vero e proprio sul tuo dispositivo Android. Hanno anche una modalità selettiva in cui puoi entrare e ripristinare semplicemente file, foto o video selezionati che stai cercando, se ne hai già eseguito il backup e stai solo cercando alcune immagini o messaggi di testo specifici.

drfone-android

Da qui lascerai che il dottor Fone faccia tutto il duro lavoro. Dr Fone potrebbe riavviare il tuo smartphone e visualizzare alcune cose strane sullo schermo, ma non toccare nulla e lasciare che completi il ​​processo e recuperi le tue foto.

Una volta che il dottor Fone avrà terminato questo processo e trovato tutti i dati disponibili che non sono stati sovrascritti, sarai in grado di selezionare tutto ciò che desideri, o addirittura selezionarli tutti, quindi tocca semplicemente il pulsante “Recupera” in basso a destra come vedi dallo screenshot qui sopra. Se sei fortunato, non hai aggiornato alcuna app, navigato su Facebook o fatto qualsiasi cosa che abbia scritto e cancellato definitivamente le tue foto. È qui che entra in gioco la fortuna e, si spera, il dottor Fone o lo strumento Android Data Recovery hanno trovato ed è in grado di ripristinare le tue immagini.

Sopra c’è una guida, quindi questo non accadrà mai più. Esistono diversi modi per fare in modo che il tuo smartphone o tablet Android esegua il backup automatico (e gratuito) di tutte le tue foto proprio mentre le scatti. Ciò significa che se si verifica uno sfortunato evento in cui elimini le immagini in futuro, verrà eseguito il backup su Google Cloud, Dropbox o su uno qualsiasi degli altri strumenti di backup menzionati nel nostro collegamento sopra.

In questi giorni questi programmi stanno aumentando di popolarità e potresti dover provare la versione di prova gratuita di 30 giorni o pagare per recuperare effettivamente i file eliminati. Detto questo, ne vale la pena per molte ragioni, soprattutto se hai cancellato accidentalmente un mucchio di foto di famiglia o qualcosa di prezioso che vorresti riavere.

Sicuramente ci sono anche alcune opzioni gratuite disponibili e molte richiedono l’accesso come root (come il jailbreak) per Android, che non è qualcosa che molti utenti medi conoscono. Se sei il cliente medio che cerca il recupero dei dati, queste due opzioni sono tra le migliori del settore. Buona fortuna!

In relazione :  Action Bolt Free Fire MAX ID, rapporto K/D, tasso di colpi alla testa, canale YouTube, reddito mensile e altro per maggio 2022