Come disabilitare gli aggiornamenti automatici di Chrome su Mac

Se utilizzi Google Chrome sul tuo Mac, ed è probabile che tu lo faccia, devi aver notato che si aggiorna automaticamente. Anche se questa è sicuramente una buona cosa, in parte perché ti evita la fatica di aggiornare un’altra app e in parte (e questo è importante) perché ciò significa che hai sempre gli ultimi aggiornamenti di sicurezza inviati al tuo browser. Tuttavia, il problema è che se vuoi disabilitare gli aggiornamenti automatici in Chrome, semplicemente non puoi farlo. Non c’è assolutamente alcuna opzione in Google Chrome che ti permetta di disabilitare gli aggiornamenti automatici per il browser. Questo è probabilmente lì in modo che gli utenti non disabilitino gli aggiornamenti e finiscano per rendersi vulnerabili. Ma, se vuoi davvero disabilitare gli aggiornamenti automatici per Google Chrome, puoi seguire i passaggi indicati di seguito:

Controlla l’intervallo di controllo degli aggiornamenti di Chrome

Google Chrome ha un intervallo prestabilito in cui verifica la presenza di eventuali aggiornamenti disponibili. Se ne trova uno, l’aggiornamento viene scaricato e installato automaticamente. Sebbene il controllo del valore corrente dell’intervallo di controllo dell’aggiornamento non sia realmente necessario, è una buona idea farlo, quindi puoi ripristinarlo al valore predefinito se lo desideri. Per controllare l’intervallo di controllo corrente, segui semplicemente i passaggi seguenti:

1. Avvia Terminale e digita “i valori predefiniti leggono com.google.Keystone.Agent checkInterval“. Premi Invio.

2. Vedrai un numero nella riga successiva. Questo è il quantità di tempo (in secondi) che Google attende prima di verificare la presenza di un aggiornamento. Di solito, questo valore è impostato su 18000 secondi o 5 ore.

valore-intervallo predefinito

Disattiva gli aggiornamenti automatici di Chrome

Nota: Non è consigliabile disabilitare gli aggiornamenti automatici per Google Chrome, poiché ciò ti lascerà suscettibile a potenziali minacce alla sicurezza, che Google potrebbe patchare in una versione successiva. Fallo solo se sai cosa stai facendo. Inoltre, si consiglia di aggiornare manualmente Google Chrome di tanto in tanto, solo per essere più sicuri. Ti dirò come puoi controllare manualmente gli aggiornamenti alla fine di questo articolo.

Tutto ciò che serve è un comando sul Terminale e gli aggiornamenti automatici di Chrome verranno disabilitati su un Mac. Se sei sicuro di voler disabilitare gli aggiornamenti automatici per Google Chrome sul tuo Mac, avvia semplicemente Terminale e digita il comando “valori predefiniti scrivi com.google.Keystone.Agent checkInterval 0“.

In relazione :  Come utilizzare i sottotitoli in tempo reale in Google Chrome

impostare-nuovo-intervallo

Impostazione del checkInterval a 0 fondamentalmente fa in modo che Google Chrome non controlli affatto gli aggiornamenti. Ciò significa che, a meno che non controlli manualmente, Google Chrome non si aggiornerà.

Aggiorna manualmente Google Chrome

Se hai disabilitato gli aggiornamenti automatici per Google Chrome, ti consiglio vivamente di eseguire comunque manualmente l’aggiornamento per mantenere aggiornata la versione. Per eseguire manualmente il programma di aggiornamento, segui semplicemente i passaggi seguenti:

1. Avvia Finder e premi “comando + MAIUSC + G“. Oppure puoi cliccare su “Vai -> Vai alla cartella“. Qui, digita “/Library/Google/GoogleSoftwareUpdate/GoogleSoftwareUpdate.bundle/Contents/Resources/” e premi Invio.

vai alla cartella

Nota: Se quella posizione non ha nulla, vai su “~/Library/Google/GoogleSoftwareUpdate/GoogleSoftwareUpdate.bundle/Contents/Resources/”, invece.

2. Qui, fai doppio clic su “Comando CheckForUpdatesNow“. Questo avvierà il Terminale e controllerà gli aggiornamenti. Al termine del processo, vedrai un messaggio che dice “[Process Completed]“.

controlla ora il comando per gli aggiornamenti

Questo è tutto. Hai verificato con successo eventuali aggiornamenti disponibili. Se sono disponibili aggiornamenti, vengono installati da soli e tutto ciò che devi fare è eseguire il programma “CheckForUpdatesNow.command”.

Riattiva gli aggiornamenti automatici

Se decidi che gli aggiornamenti automatici erano probabilmente migliori per te, puoi sempre configurarli di nuovo. Tutto quello che devi fare è avviare il terminalee digita “i valori predefiniti scrivono com.google.Keystone.Agent checkInterval 18000“. Ciò riporterà l’intervallo di aggiornamento sul valore predefinito fornito da Google Chrome. Dovrai riavviare Chrome per rendere effettive le modifiche.

GUARDA ANCHE: 10 modi per velocizzare Google Chrome su PC o Mac

Abilita o disabilita gli aggiornamenti automatici di Chrome

Quindi, ora sai come abilitare e disabilitare gli aggiornamenti automatici di Chrome. Sentiti libero di giocare con le impostazioni e modificare l’intervallo di aggiornamento su qualsiasi valore desideri (il massimo è 24 ore), per controllare la frequenza con cui Google Chrome verifica automaticamente gli aggiornamenti. Come sempre, se hai problemi con questi metodi, faccelo sapere nella sezione commenti qui sotto.

Immagine in primo piano per gentile concessione: Flickr