Javier Aguirre saluta questa superstar del Barcellona come un “assassino”

Javier Aguirre ha promesso che lo scenario della nazionale messicana nella Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022 sarà estremamente difficile, soprattutto con rivali come la stella del Barcellona Robert Lewandowski.

L’ho visto in televisione, non ho dovuto affrontarlo in campo. Tremendo ‘assassino’ di tutta la vita”,

“Del resto tocca a noi nel girone del Messico ai Mondiali, con la Polonia siamo fottuti”

“È un killer di zona, non puoi concedergli un centimetro perché ti manda a salvarlo. Da qualsiasi luogo”,

Inoltre, ha elogiato il processo di adattamento di successo di Lewandowski, anche scherzando sul fatto che parla spagnolo più fluentemente di lui.

Leggi anche: Gli appassionati di calcio potrebbero presto assistere a un concorso All-Star XI della Premier League contro LaLiga All-Star XI: Report

L’attaccante del Barcellona è una minaccia per gli altri allenatori

Josep Maria Bartomeu e Neymar jr 2022 09 30T232324.901 - Moyens I/O
Robert Lewandowski

Lewandowski è arrivato al Barcellona solo la scorsa estate e lì si è già fatto un nome. Il 34enne è ora in cima alla classifica dei punteggi della Liga con otto gol in sei partite dopo aver segnato 11 gol in sole otto partite complessive in tutte le competizioni.

Il capitano polacco è stato un fattore importante nel buon inizio di stagione dei catalani, che li ha visti rimanere imbattuti nella Liga e staccare di soli due punti dal Real Madrid. Aguirre ha anche discusso degli infortuni subiti dai giocatori del Barcellona durante la pausa per le nazionali e sperava in Ronald Araujo, in particolare, in un rapido recupero nella speranza che l’uruguaiano si qualificasse per la Coppa del Mondo.

Spero che Araujo arrivi al Mondiale, è un giocatore straordinario, si è appena rinnovato e si merita il meglio. Ci piace sempre che i migliori siano in campo. Chi gioca farà bene. Con o senza vittime, ci complicheranno molto, di sicuro”.

Inoltre, l’allenatore del Maiorca ha paragonato l’allenatore di Xavi Hernandez a Pep Guardiola, dicendo: “Ci sono somiglianze tra Xavi e Guardiola, le squadre ora non hanno Messi. Oggi hanno altri giocatori ma hanno sempre uno stile sempre riconoscibile”.

Leggi anche: “L’abbiamo visto piangere” – La star del Barcellona Gerard Pique ha colpito in modo massiccio dopo la rottura con Shakira, rivela il suo amico

SeguiciGoogle News |Facebook |Instagram |Twitter

In relazione :  "Non se lo merita" - L'ex allenatore spagnolo colpisce i troll per il trattamento "ingiusto" della stella del Barcellona Gerard Pique