I club della Premier League vogliono che il movimento “mettersi in ginocchio” si fermi prima di ogni partita della prossima stagione 2022/23: rapporti

Tutte le squadre della Premier League hanno riferito che vogliono che la cosa del ginocchio si fermi prima di ogni singola partita in vista della stagione 2022/23. Dopo un incontro che si è tenuto pochi giorni fa su questa situazione, la decisione è finalmente arrivata e la maggior parte dei capitani ha convenuto che il movimento dovrebbe dire che il movimento ha perso la sua importanza e il gesto non è più attraente per il mondo.

Dalla stagione 2020/21, tutti i club della Premier League avevano mostrato il loro sostegno al movimento Black Lives Matter indossando fasce, inginocchiandosi prima di ogni partita e promuovendo il gesto anche in alcune altre coppe locali e anche in FA Cup e anche il gesto antirazzismo della Premier League ha raccolto apprezzamenti in tutto il mondo sin dal suo arrivo.

Leggi di più: Erling Haaland scherza sul fatto che sarebbe stato in attesa di giocare contro il Manchester United dopo essersi unito al Manchester City in questa stagione

Il motto finale di questo gesto della Premier League?

Questo movimento è diventato famoso per la prima volta attraverso il giocatore della NFL Colin Kaepernick nel lontano 2016, ed è stato portato avanti dalla superstar della F1 Lewis Hamilton dopo l’ingiusta uccisione di George Floyd negli Stati Uniti nel 2020. Ma per ora. giocatori come Wilfried Zaha e Ivan Toney si sono espressi contro e vogliono che il gesto si fermi.

Secondo quanto riportato da Mail Plus, alcuni capitani sono giunti all’idea che il gesto dovrebbe essere applicabile solo per alcune partite selezionate e hanno anche aggiunto che il gesto ha perso importanza tra le persone. Hanno proposto l’idea che dovrebbe essere seguito solo in partite importanti e partite con grandi soldi come le finali di coppa e i derby quando persone in tutto il mondo seguiranno i nomi e sarebbe vantaggioso.

Sarebbe ingiusto dire che tutti i club sono contrari al movimento in quanto alcuni club sono stati neutrali nonostante l’incontro si sia svolto e stanno bene portando avanti il ​​gesto. Il Bournemouth, che si è qualificato per questa stagione, ha già annunciato che i suoi giocatori non si inginocchieranno per la stagione 2022/23 insieme al giocatore del Crystal Palace Wilfried Zaha che ha anche detto: “Sento che inginocchiarsi è degradante”.

Sente che il movimento si oppone al suo scopo e dice che il gesto non è valido dicendo che queste cose non stanno facendo sentire affatto uguali. Dice che a meno che non ci sia alcun tipo di cambiamento nel mondo e fino a quando non viene intrapresa alcuna azione, non vorrebbe sentire parlare di queste cose.

In relazione :  GUARDA: Marcelo saluta emozionato il Real Madrid dopo 16 anni

Ha aggiunto: “Crescendo, i miei genitori mi hanno appena fatto sapere che dovrei essere orgoglioso di essere nero, qualunque cosa accada, e penso solo che dovremmo stare in piedi. Penso che il significato dietro l’intera faccenda stia diventando qualcosa che facciamo solo ora. Questo non è abbastanza. Non ho intenzione di mettermi in ginocchio”.

Per saperne di più: Cristiano Ronaldo ha ricevuto una pesante busta paga di 6 cifre come bonus dal Manchester United giorni prima di annunciare il suo desiderio di andarsene: Rapporti

Seguici su: Google News | Facebook | Instagram | Twitter