Quando l’era del motore V8 finisce, guardiamo ai peggiori mai realizzati

Quando pensiamo ai V8 di produzione americana, pensiamo a motori come la Chevrolet small block, la Chrysler Hemi e la Ford 302. Con l’aumento dei V8 sopra la testa dopo la guerra, c’erano troppi esempi di successo da elencare. Ma spruzzati tra quei grandi motori V8 c’erano dei difetti. Delle vere sciocchezze. E per molti versi, è sorprendente che questi motori abbiano superato la fase di sviluppo.

Dai loro primi giorni alla fine degli anni ’40, attraverso le gare di potenza degli anni ’60, e poi affrontando la carenza di gas e le restrizioni sulle emissioni negli anni ’70 e ’80, i motori vengono sviluppati per soddisfare un’esigenza. Nuovi materiali, pratiche di produzione e cose come l’iniezione di carburante e i controlli del computer hanno cambiato la tecnologia del motore. Ma nei tentativi di conquistare queste nuove frontiere, la mancanza di tempo, tecnologia o test, ha portato alle ancore delle barche sottostanti.

Motore Cadillac L62 4-6-8 V8-1981

Cadillac del 1981

Scoprirai che molti dei peggiori motori V8 mai realizzati sono arrivati ​​negli anni ’70 e ’80. Lo zelo di GM per migliorare il chilometraggio e iniziare a incorporare la tecnologia informatica ha portato alla debacle Cadillac 4-6-8. Questo V8 utilizzava la disattivazione del cilindro controllata da computer. È stata una grande idea e oggi viene utilizzata in una varietà di motori.

Ma alla fine degli anni ’70 e all’inizio degli anni ’80, la tecnologia non esisteva per le richieste necessarie per realizzarla senza problemi. Lo spostamento ostacolato su richiesta utilizzava sensori e solenoidi per spegnere e accendere la scintilla ai cilindri. Una ECU legge carichi, accelerazione e altri input per spegnere due o quattro cilindri in situazioni di crociera.

Ma il computer non riusciva a tenere il passo. Con 13 aggiornamenti software e motori che continuavano ad affrontare problemi, con qualsiasi cosa, dall’inciampare alla corsa troppo snella o ricca, Cadillac era sopraffatta. Il motivo per cui questi problemi non sono stati scoperti durante i test è probabilmente dovuto alla fretta di introdurre il motore. All’inizio della produzione automobilistica del 1982, Cadillac lasciò cadere silenziosamente il motore. Ma il colpo alla sua reputazione è durato molto tempo dopo che il motore era solo un ricordo.

Chrysler Lean Burn V8-1976-1979

Chrysler Lean Burn

La doppia minaccia di un migliore risparmio di carburante combinato con emissioni più pulite ha visto approcci diversi. Sporgere l’erogazione del carburante, ritardare i tempi e cilindrata inferiore erano solo alcuni dei modi più rapidi in cui Detroit ha affrontato l’assalto. Ma Chrysler aveva un’idea migliore, o almeno pensava che l’avesse fatta.

In relazione :  "Complimenti a Kudus per aver gestito lo spettacolo" - Twitter reagisce mentre il Ghana batte la Corea del Sud in un emozionante incontro alla Coppa del Mondo FIFA 2022

La sua tecnologia “Lean Burn” utilizzava i primi controlli computerizzati in un’automobile. Utilizzava sensori e un anticipo scintilla controllato dal carburatore appositamente progettato. Avendo miscele di carburante più magre, le emissioni sono state notevolmente ridotte. Ma i problemi erano così comuni e i tecnici dei concessionari, non comprendendo i problemi, significavano che molti hanno rovinato il sistema e sono tornati ai carburatori.

Oltre alle carenze tecnologiche, la centralina è stata montata nel posto peggiore possibile, sul filtro dell’aria. È proprio nel mezzo di vibrazioni e calore, due dei peggiori nemici dell’elettronica. E la quantità eccessiva di tubi del vuoto creava ancora più problemi.

Motore Oldsmobile LF9 Diesel V8 dal 1978 al 1985

diesel per autoveicoli

Per quanto gravi fossero i problemi di Cadillac con il 4-6-8, Oldsmobile ha avuto problemi molto peggiori con il suo motore diesel per autovettura da 350 ci. Prendendo spunto da BMW e Mercedes, Oldsmobile ha sviluppato il proprio motore diesel. Per accelerare il processo, Olds ha adattato il suo motore a gas da 350 ci per questo guasto.

I contatori di fagioli potrebbero aver pensato che fosse una vittoria, ma i motori diesel sviluppano una maggiore compressione. Con solo i 10 bulloni del motore a gas che fissavano le teste al blocco motore, le guarnizioni della testa soffiate erano quasi un evento settimanale. Inoltre, la fase di riduzione dei costi per eliminare un separatore d’acqua per il carburante nei giorni in cui l’acqua contaminava quasi tutte le stazioni di rifornimento significava corrosione della pompa dell’iniettore.

Oldsmobile era testardo e cercò valorosamente di curare i problemi del Diesel. Ma i cerotti e le presunte correzioni non hanno aiutato. L’ultima goccia è stata quando il California Air Resources Board non ha certificato il motore. Questo, combinato con le scarse vendite, condannò il motore nel 1985.

Motore Pontiac “LS5” 265 ci V8 dal 1980 al 1981

1981 Pontiac

La mancanza di sviluppo e le date di produzione affrettate hanno condannato molte delle tecnologie dei motori di GM che hanno avuto luogo negli anni ’70 e ’80. Tra questi sfortunati tentativi c’era l’idea di Pontiac di ridurre la cilindrata di pollici cubi per aumentare il risparmio di carburante. Ha preso il suo motore 301 V8 di successo e ha ridotto il diametro dell’alesaggio del cilindro.

Ciò ha portato alla sua 265 ci V8. È la stessa cilindrata dei primi V8 a blocco piccolo di Chevy a metà degli anni ’50. Tuttavia, non era un piccolo blocco Chevy. Questo 265 imballava solo 120 CV. Parli di una pietra. C’erano motori più piccoli con più potenza, il che sollevava l’ovvia domanda: perché preoccuparsi? A causa della riduzione della potenza, nessuno l’ha comprato. L’anno successivo, tutti i motori Pontiac furono sostituiti con motori Chevy o Oldsmobile, confondendo ulteriormente le distinzioni di divisione di GM.

In relazione :  3 modi in cui le tue foto di incidenti stradali possono salvarti quando presenti una richiesta di assicurazione