Chi è il nuovo CEO di Volvo, Jim Rowan?

Non sorprende che Volvo abbia pianificato di orientare il suo futuro in modo che sia completamente elettrico, ma il modo in cui il marchio spera di realizzarlo è intrigante. Il design Concept Recharge è fondamentalmente un’anteprima di ciò che verrà con altri modelli EV. Un nuovo CEO, Jim Rowan, è stato assunto per garantire che Volvo rimanga in linea con i suoi obiettivi. Manterrà il marchio in movimento verso un futuro di successo?

I piani futuri di Volvo per l’elettrificazione dei veicoli

Molte case automobilistiche si sono impegnate a passare dalla produzione di veicoli con motori a combustione interna (ICE) a propulsori esclusivamente elettrici. Volvo prevede di muoversi in questa stessa direzione e il marchio spera di arrivarci entro il 2030.

Se i piani dell’azienda andranno come previsto, Volvo spera che almeno il 50% delle sue vendite in tutto il mondo provenga dai suoi veicoli elettrici. Finora, il marchio ha due auto elettriche tra cui scegliere: la C40 Recharge e la XC40 Recharge.

In futuro, il marchio vuole eliminare gradualmente le auto a gas nella sua gamma, comprese le sue ibride. Volvo vuole anche passare a una struttura di vendita esclusivamente online.

Volvo ha fatto passi da gigante per garantire un futuro prospero al marchio. Una delle più recenti è stata l’offerta pubblica iniziale (IPO) annunciata dalla società nell’ottobre 2021, secondo Motor Authority.

Dove si inserisce il CEO di Volvo Jim Rowan

Jim Rowan è nato in Scozia nel 1965. Ha iniziato la sua carriera di ingegnere al college quando ha conseguito il Master in Ingegneria Meccanica e della Produzione e Ingegneria Elettrica ed Elettronica presso la Glasgow Caledonian University e la Glasgow School of Technology. Secondo Automotive News Europe, ha anche conseguito il Master in Business presso la Northumbria University nel nord dell’Inghilterra.

Il suo percorso di leadership è iniziato con Flextronics, dove è stato Vice President of Operations. Ha continuato in tale posizione fino alla sua partenza nel 2005. Dal 2008 al 2012 ha lavorato come Chief Operating Officer presso Research in Motion, un produttore di BlackBerry.

Rowan ha quindi iniziato a lavorare in Dyson come CEO nel 2012. Mentre era lì, ha contribuito a sviluppare il primo veicolo elettrico del marchio, che doveva essere un SUV. Tuttavia, le stime dei costi del progetto si sono rivelate eccessive per Dyson, che ha deciso di abbandonare del tutto i piani.

Il titolo di Rowan è cambiato in Presidente e CEO dell’azienda nel 2017 ed è continuato fino al 2020. Ora, a partire da marzo 2022, lo vediamo in Volvo come nuovo CEO dell’azienda, in sostituzione di Hakan Samuelsson, che si è invece dimesso per ricoprire la carica di presidente di Polestar.

Quali sono i pensieri di Jim Rowan sul futuro del marchio?

In un’intervista con Automotive News, a Jim Rowan è stato chiesto se riteneva che Volvo potesse raggiungere il suo obiettivo di solo elettrico entro il 2030. Era fiducioso che il marchio potesse farlo, dicendo: “… Ci siamo dati un obiettivo ambizioso e quando lo fai, tu stanno dicendo che non ci sono se e senza ma. Questa è la direzione di marcia. Ciò significa che ogni noleggio che facciamo, ogni decisione di investimento che prendiamo, ogni scelta di design per le nostre auto che facciamo è orientata al raggiungimento di quella strategia”.

Alla domanda sui suoi pensieri sugli effetti della carenza di chip di semiconduttori nel settore, Rowan ha convenuto che c’era sicuramente una turbolenza da superare. Tuttavia, era qualcosa di più della semplice carenza di chip. Ha spiegato: “… ma anche la pandemia che continua a causare blocchi in luoghi come la Cina, la terribile situazione in Ucraina e l’aumento dell’inflazione mettono sotto pressione la fiducia dei consumatori”.

Rowan è piuttosto ottimista sul fatto che l’obiettivo completamente elettrico possa essere raggiunto entro la fine del decennio negli Stati Uniti, nonostante altre case automobilistiche ritengano che la transizione sarà probabilmente molto più lenta. Usa Tesla come esempio. Se quel marchio potrebbe farlo, perché Volvo non può fare lo stesso?

Volvo vuole aiutare l’ambiente eliminando i veicoli a gas dalla sua gamma e l’azienda vuole assicurarsi che ciò avvenga entro il 2030. Con l’assunzione di Jim Rowan, il nuovo CEO di Volvo, con un background nei prodotti Dyson, dovrebbe incontrarsi i suoi obiettivi se non si avvicinano.

IMPARENTATO: Volvo sta raccogliendo 2,9 miliardi di dollari per accelerare la propria agenda per le auto elettriche

In relazione :  Chi è il nuovo allenatore del Bengala orientale Manuel Diaz? Sapere tutto sull'allenatore spagnolo